Utente
Ho avuto diagnosticato tale patologia il 21.02.06 con la seguente terapia: PR.REUMIL AD C. -S.UNA C.AL DI'-PR.PENNSAID GTT S.DIECI GTT DUE VOLTE AL DI'
da praticare a cicli di un mese;cicli di fkt.
Il mese scorso, ho fatto 2 o 3 escursioni in mountain bike su terreno anche accidentato. Avevo già intrapreso la terapia con AMEDIAL BF ,ma dopo qualche giorno si è presentato il fastidio al ginocchio che si ripercuote fino al piede. Vorrei conoscere il vostro parere, con grande riconoscenza e gratitudine, distintamente Lorenzo.

[#1]  
Dr. Michele Milano

48% attività
0% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
MONCALIERI (TO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
una condromalacia femorale è una sofferenza della cartilagine del femore.
Credo che il collega che le ha prescritto tali farmaci le ha specificato che comunque non garantiscono una soluzione, soprattutto all'età di 63 anni, ma vanno viste come un tentativo per evitare un futuro intervento.
Purtroppo i danni cartilaginei sono un po' come la carie dentarie... una volta che si instaurano difficilmente si risolvono. Per cui il mio consiglio è, oltre a fare i farmaci proposti dal collega, diminuire di peso il più possibile e soprattutto evitare attività fisiche che possano sottoporre a notevole stress l'articolazione (tanto per intenderci la corsa non va bene, il nuoto si... )
Tanti auguri
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente

GRAZIE PER LA RISPOSTA, SIETE VERAMENTE GENTILI E VELOCI NELLA CONSULENZA (condromalacia femorale).
Vorrei capire ulteriormente la risposta :
poichè questa terapia non garantisce una soluzione definitiva,allora presto mi troverò, se la patolgia dovesse degenerare, ad affrontare un intervento d'impianto di protesi al ginocchio?
Grazie ancora, Lorenzo Di Giovanni

[#3]  
Dr. Michele Milano

48% attività
0% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
MONCALIERI (TO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Questa dovrebbe essere la storia naturale di tale patologia... ovviamente è impossibile stabilire se il suo ginocchio andrà incontro a una protesi. E'sicuramente una possibilità.
Altra possibilità è che il danno cartilagineo evolga talmente lentamente da non richiedere un intervento del genere.
Tanti auguri
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale