Utente
Salve,
a seguito di una caduta avvenuta 7 gg fa ho riportato una lussazione di III° grado della acromion-clavicolare della spalla dx.Dopo la valutazione, il primo ortopedico(domani ne incontrerò un'altro), tenendo conto dell'età e dell'attività lavorativa che svolgo (sono fisioterapista) mi ha proposto l'intervento chirurgico come soluzione.
A questo punto, in base anche ai commenti che ho letto nel vostro forum, vi chiedo se c'è una tecnica da prediligere sulle altre, tenendo conto che avevo un buon trofismo muscolare e già 10 anni fa ho subito una sublussazione.
Ringraziandovi e complimentandomi per il servizio offerto,vi porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Vi sono diverse tecniche e nell'ultimo perido alcuni chirurghi affrontano tale intervento in endoscopia.
Partendo dal presupposto che, almeno in linea teorica una lussazione di 3à grado ha una indicazione cghirurgica quello che posso dirle e' che nel reparto presso il quale presto servizio e la scuola chirurgica che mi ha formato ha sempre affrontato tale patologia con 2 tecniche:
1) Riduziuone della lussazione e successiva stabilizzazione della clavicola con 2 fili di kirshner transglenoidei ed eventuale cerchiaggio successivo
2) Intervento di stabilizzazione della caolvicola mediante una vite inserita dalla clavicola nella direzione della coracoide.
Al di la' della tecnica entrambi gli interventi se eseguiti correttamente sono buoni ed hanno un tasso di recidiva inferiore al 5%.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO