Utente
Salve, vorrei chiedere che percentuale di recupero completo ho facendo un'artroscopia per eliminare questa falda sinoviale.
. Ho un concorso da sostenere di cui le prove fisiche saranno non prima di 3 mesi, riusciro a recuperare per sostenerlo?
Rringrazio chi mi risponderà.

[#1]  
Prof. Andrea Angelini

24% attività
4% attualità
8% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
sinceramente non vedo gli estremi per un trattamento artroscopico.
In genere da una semplice artroscopia diagnostica (perché di questo si tratterebbe) rientra alle attività nell'arco di 21 giorni
Cordialmente
Prof. Andrea Angelini
Prof. Andrea Angelini

[#2] dopo  
Utente
aggiornamento : ho preferito avere un consulto medico da un altro specialista che successivamente sono diventati tre, in quanto ognuno dei quali mi dava un diagnosi diversa partendo da una tendinopatia, alla dismetria degli altri inferiori fino a u principio di scoliosi.
Il tutto è iniziato con un blocco totale della gamba quando messa sotto sforzo per un periodo di tempo prolungato che si risolveva mettendo a riposo per un tempo variabile in base allo sforzo. Per alcuni mesi mi è stato prescritto ghiaccio e riposo con successivo movimento a bassa intensità, con esercizi a circuito chiuso per salvaguardare sul ginocchio. Successivamente da un altro specialista mi è stata diagnosticata una dismetria degli arti inferiori di 1 cm e usare un plantare, come risoluzione, con un rialzo della medesima misura. Entrambe le soluzioni non hanno sortito effetti se non migliorare leggermente la situazione, ossia persiste la presenza di dolore ma non di "blocchi" all'articolazione. Il quarto specialista, dopo aver visualizzato rx e due risonanze magnetiche del ginocchio ove risulta in buono stato e senza nessun segno della presenza di fluido, mi ha prescritto un rx della rachide in toto compreso di bacino in ortostasi che presenta una leggera scoliosi. Questa patologia non è comunque grave da giustificare questi dolori alla gamba e mi è stato consigliato di fare nuovo (dorso) . Spero di essere stato chiaro nell'esporre la mia esperienza. Potrebbero esserci altre cause che non sono state prese in considerazione fino ad ora?
Ringrazio anticipatamente a chiunque risponderà.

[#3]  
Prof. Andrea Angelini

24% attività
4% attualità
8% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
leggendo tutta la sua esperienza è difficile interpretare quali possano essere state le cause dei suoi sintomi. Tutto ciò che è stato diagnosticato dai colleghi corrisponde a possibili fattori causa di dolori al ginocchio (dismetria, sovraccarico funzionale, lesioni meniscali).
Un consiglio spassionato è quello di fare riferimento ad un solo specialista ortopedico (che ritiene maggiormente preparato ed esperto in patologia del ginocchio) evitando numerosi consulti che rischiano di essere maggiormente confondenti.
Cordiali saluti

Prof. Andrea Angelini
Prof. Andrea Angelini

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la pronta risposta.
Andando avanti nel tempo, ho seguito minuziosamente ogni cura che mi è stata sottoposta senza però avere grossi risultati. Ad oggi ho notato che questo problema persiste solo in fase di corsa o stando in piedi per parecchio tempo. Ho iniziato un lavoro di potenziamento delle gambe in palestra (leg curl, leg extension, leg press e esercizi di mobilità e stabilizzazione in toto) riscontrando un deficit di forza della gamba sx (femorali e quadricipiti) abbastanza importante che recuperando. Dalla seconda seduta in poi, no ho riscontrato nel ginocchio il rigonfiamento dato dal liquido e la zona interessata non era ne arrossata ne calda, segni di infiammazione. La "debolezza" del ginocchio pare stia scomparendo piano piano. La terrò informata sui progressi.