Utente
Salve dottore dopo diversi mesi che avvertivo dolore all' inguine sinistro e difficoltà a camminare dietro consiglio del medico di base ho eseguito una risonanza magnetica del bacino con il seguente esito piccolo focolaio 2mm di alterata intensità di segnale del tendine del piccolo gluteo a sinistra alla sua inserzione sul grande troncatere. Non significative alterazioni delle restanti componenti tendinee delle regioni in esame. Esile falda fluida endoarticolare Coxo femorale a sinistra. Dopo aver preso il cortisone per un mese il dolore persiste. Potrei capire bene il risultato di questa risonanza e come procedere ?

[#1]  
Dr. Alberto Nicodemo

24% attività
12% attualità
12% socialità
CIGLIANO (VC)
ASTI (AT)
ALBA (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Il dolore inguinale e la presenza di un versamento articolare confermano il sospetto di una possibile patologia dell'anca, ma il referto della risonanza magnetica non è sufficiente per fare una diagnosi.
Visto che la terapia medica non ha migliorato la situazione, è indispensabile una visita e la visione delle immagini della risonanza da parte di un ortopedico, possibilmente specialista in patologie dell'anca. Anche il piccolo focolaio di alterato segnale del tendine del piccolo gluteo deve essere valutato in tale contesto.

Cordiali saluti
Dr. A.Nicodemo
www.ancaebacino.it

[#2] dopo  
Utente
Mi sono recata presso un ortopedico il quale ha diagnosticato una forma di artrite dell' anca ,non ha dato molto peso al piccolo focolaio di 2 mm che cosa può portarmi questo piccolo focolaio ?Voleva eseguire un infiltrazione ma al momento non sono molto convinta e mi ha prescritto nuovamente cortisone da 4 mg e antinfiammatori .

[#3] dopo  
Utente
Ce la possibilità che questo liquido si riassorba con il cortisone ?