Utente 569XXX
Buonasera, vi contatto per avere un parere sulla situazione del mio ginocchio destro. Dopo un paio di cadute avvenute circa 4 anni fa ho cominciato ad avere problemi, quali gonfiore (specie serale o in seguito agli esercizi in palestra e a camminate più intense del solito) e dolore. Secondo l'ortopedico si trattava di una lieve meniscosi, per il fisioterapista un problema al legamento collaterale mediale. Ho effettuato, su loro consiglio, diverse sedute di Tecar, ultrasuoni, ho applicato ghiaccio e pomata anti-infiammatoria, ho cercato di rinforzare la muscolatura con esercizi mirati ma non ho ottenuto risultati duraturi. Mi sono infine decisa a fare una risonanza, di cui riporto il referto:
Minimo versamento articolare raccolto nel comparto sottoquadricipitale. Edema prerotuleo. Ispessimento reattivo del serrature del corpo di Hoffa. Meniscosi bicompartimentale che assume caratteristiche di alto grado al corno posteriore del menisco mediale in assenza di sicure rime di iperintensitá lesionale.
Sottile ed edematoso il legamento crociato anteriore. Non lesioni del legamento crociato posteriore. Non lesioni del tendine quadricipitale e del legamento rotuleo e dei legamenti collaterali. Nulla al cavo popliteo.
Potreste aiutarmi a interpretare i risultati della risonanza? Grazie in anticipo della disponibilità.

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile signora si dovrebbe visionare la rm del ginocchio, interpretare è un termine vago e superficiale in medicina, molto vago e generico.
Ogni dettaglio va chiarito per fare una esatta diagnosi della patologia esistente e una specifica terapia.
Visitando clinicamente in maniera specifica il suo ginocchio si puo' valutare una meniscosi da una rottura del menisco mediale; una rottura o disinserzione del legamento crociato, da una semplice infiammazione o da uno stiramento o distrazione o similari risentimenti patologici post traumatici.
Due cose ben differenti con differenti tipologie di trattamento..
Curi intanto la sinovite rattiva che ha al ginocchio; si affidi ad un valido ed esperto ortopedico per curare il suo ginocchio.
Prima la diagnosi esatta e poi il trattamento conseguenziale corretto ed adeguato,
Cordiali saluti
alessandrocaruso26@gmail.com
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 569XXX

La ringrazio per la risposta celere ed esaustiva, dottore.
Cordiali saluti.