Utente
Salve, sono una ragazza di 21 anni e 4 giorni fa stavo facendo alcuni esercizi a corpo libero a casa e quando ho fatto un esercizio in particolare, mi ha cominciato a far male il ginocchio destro.
In questo esercizio io avevo la schiena al muro e facevo finta di stare seduta (non so bene il nome di questo esercizio).
Il fastidio inizialmente era localizzato nella parte laterale interna, oggi invece ho dolore in alto a destra della rotula soprattutto quando cammino durante la fase in cui la gamba destra è indietro.
Non provo dolore se rannicchio le gambe, se mi accovaccio, se sto a gambe incrociate, anzi provo quasi sollievo mentre invece provo fastidio quando cammino e quando ho la gamba completamente distesa.
Questo fastidio però non è continuo, magari la mattina lo ho e il pomeriggio scompare per poi tornare qualche ora la sera.
Da 4 giorni sto mettendo 2 volte al giorno del ghiaccio per 30 minuti e poi mi spalmo del Volta ren coprendolo con della pellicola trasparente.
Non potendo andare dal medico causa virus non so cosa fare o a chi rivolgermi e ho paura che abbia qualcosa di grave al ginocchio.
Grazie in anticipo.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Daniele Tradati

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

il quadro da lei descritto sembra riferibile ad una patologia definita "sindrome dolorosa rotulea". Nella stragrande maggioranza dei casi non c'è un'alterazione anatomica evidente alla base di ciò. Un piccolo sovraccarico della cartilagine della rotula per semplificare il tutto.
Si focalizzi su un intenso stretching dei flessori della coscia e del quadricipite. Anche prima dell'allenamento fisico. Eviti la corsa per un breve periodo (sovraccarica la rotula) e la leg extension. Evitare l'esercizio "della sedia" che ha eseguito, anche quello pone molto stress sulla rotula. Si concentri sul rinforzo in isometria del quadricipite. La patologia potrà avere delle riacutizzazioni in futuro, ma non si preoccupi, regredirà spontaneamente se seguirà nuovamente le indicazioni sopra esposte.
Potrebbe essere utile un RMN se il dolore non regredisse dopo molto tempo, al fine di escludere patologie meno frequenti.

Cordiali Saluti,
Dott. Daniele Tradati
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità della riposta lasciando una recensione.Il modo migliore per dire grazie