Utente
Salve sono Alessandro,
circa 20 giorni fà ho subito un infortunio sul lavoro che ha riguardato la gamba sinistra in particolare una distorsione della caviglia e del ginocchio, con seguente prognosi relativa a risonanza magnetica al ginocchio dato che da radiografia non risulta rottura osee ne alla caviglia e ne al ginocchio.

L'esito è Edema intraspongioso del piatto tibiale.
Lesione parziale dell'Lca, associata a edema intrasinoviale, Modesto versamento articolare e sottoquadricipitale, nella norma i menischi il lcp ed i legamenti collaterali.

Ora dopo i primi 20 giorni di malattia derivante dall'infortunio, dal medico legale dell'inail sono stato rimandato al 7 di maggio per un "eventuale" periodo di fisioterapia, per via dell'impossibilità temporanea di effettuarla a causa del covid-19 (ora anno riaperto i centri fisioterapici).

Vorrei gentilmente sapere, dato che il menisco, muscolo e caviglia ad oggi fà ancora male e non ho un articolazione completa dello stesso, quali possono essere i tempi di recupero non operatorio (dato che mi è stato sconsigliato dallo stesso medico dell'inail) in fisioterapia del mio trauma tralasciando il fatto che effettuo un lavoro con un grosso carica sulle ginocchia.


Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Daniele Tradati

28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

Per quanto riguarda il legamento crociato e menisco e tempi di recupero sono abbastanza brevi, Diciamo in media 7-10 giorni, per l'infortunio alla caviglia un pochino di più, circa 21 giorni. Ovviamente poi ognuno dei tempi di guarigione diversi che dipendono Dalla rapidità con cui tessuti guariscono, e dalla sensibilità al dolore. Quindi non è facile standardizzare i protocolli e i tempi di recupero per tutti i pazienti. Al momento bisogna anche capire quanto è instabile il ginocchio a causa della lesione parziale del legamento crociato, anche perché con quel segno di edema della spongiosa molto probabilmente sarà una lesione subtotale e non solo parziale, il tutto da verificare clinicamente. Nel frattempo niente attività fisica e soprattutto faccio una visita da un fisiatra per l'impostazione di un programma riabilitativo individuale che le consenta di ritornare a recuperare il suo abituale schema del passo e rinforzare la muscolatura dell'arto inferiore.

Cordiali saluti
Dott Daniele Tradati
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità della riposta lasciando una recensione.Il modo migliore per dire grazie