Utente
Buongiorno
Sono una donna di 33 anni, in salute.

Da 10 giorni convivo con un intenso è invalidante dolore in zona lombo sacrale che migliorare lievemente con la stazione eretta e camminando.
Il tutto ha avuto inizio scendendo dalla macchina.
I primi 3 giorni non mi è stato possibile mantenere la posizione eretta, di notte non dormivo e il dolore era molto invalidante.
Su indicazione del medico di base ho iniziato la terapia con Betametasone 4 mg al giorno per 3 giorni (2 giorni andando a scalare) e Muscoril sublinguale 2 volte al giorno per 5 giorni.
La situazione sembrava essere migliorata per poi riprendere a peggiorare dopo aver ripreso a guidare.
Premetto che 6 anni fa ho eseguito una Rm che segnalava presenza di ernia in l5 S1 e protrusione tra L2-L3.
Tra qualche giorno la ripeterò.

Ora sono in tarapia con Dicloreum 150 (dopo che il Toradol è stato inefficiente) e Expose 100 (che mi da un po’ di effetti collaterali).

Sono un po’ preoccupata perché non sto vedendo grossi miglioranti.
Mi è praticamente impossibile piegare la schiena e dopo la guida non riesco a mantenere subito la posizione eretta.
A breve vedrò anche un fisioterapista.

La sintomatologia può ricondursi a ciò che segnalava la precedente rm oppure potrebbe essere qualcosa di più grave?

Grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Davide Bonacci

20% attività
8% attualità
0% socialità
DOMODOSSOLA (VB)
VERBANIA (VB)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2018
Ovviamente la valutazione clinica è fondamentale per capire se ci sono segni di riacutizzazione dell'ernia discale documentata anni fa
Ci sono valide alternative terapeutiche come la FKT o l'ozono terapia, ma è necessaria una visita per capire se queste terapie possono darle un giovamento
A disposizione per eventuale consulto.
Buonasera
Dr. Davide Bonacci