Utente
Buongiorno, ho 23 anni.
Ho effettuati una radiografia alla cervicale in quanto da diverso tempo soffro di fastidi al collo, inoltre negli utlimi mesi ho avuto un forte male alla spalla sinistra, fastidio, tensione nei movimenti e durezza del muscolo.

Mi è arrivato il referto e volevo un'opinione su come muovermi.


"Rachide in asse, con appiattimento della fisiologica lordosi.
Continuità del muro posteriore con modesto restringimento degli spazi intersomatici compresi fra C4-C5 e C5-C6.
Nei limiti il trofismo osseo"

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il referto descrive esclusivamente una riduzione di due spazi discali del rachide cervicale, e non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto solo leggendo un referto Rx. La sola cosa da fare è mostrare le radiografie, e non il solo referto, al medico che, dopo averla visitata, ha ritenuto opportuno prescrivere questo accertamento, perché completi con esse la visita e decida il da farsi. Se è stato il suo medico curante, questi deciderà se farsi carico egli stesso di diagnosi e terapia o se inviarLa a visita specialistica ortopedica.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it