Utente
buongiorno in data 15 06 2020 ho subito una brutta frattura pluriframmentata al radio distale polo sx di tipo C3, il giorno seguente mi viene applicato un gesso temporaneo in attesa dell'intervento eseguito poi il giorno 22 06, applicata placca in titanio con 11 punti di ancoraggio e tutore temporaneo semigessato, ieri 27 visita di controllo della ferita chirurgica e rimozione del tutore temporaneo con esito più che positivo secondo il medico, mi viene applicato un tutore di tipo rimovibile da tenere almeno fino alla prossima valutazione il 06 07 dove verranno anche rimossi i punti di sutura.

Le dita fortunatamente funzionano tutte bene, il polso invece è come bloccato il movimento massimo totale è di 10 in flessione palmare e di 5 in flessione dorsale è normale a questo punto del recupero?
Accuso anche una certa mancanza di sensibilità in prossimità della ferita chirurgica e il muscolo estensore del carpo è teso e dolorante, anche questo è da reputare normale?
Tra l'altro avverto un dolore pungente al tatto nella zona esterna del gomito in prossimità dell'attacco del flessore ulnare del carpo.
Il medico non ha specificato se cominciare a muovere un po' il polso, posso farlo delicatamente senza rischiare danno o meglio aspettare altri 10 giorni in attesa del prossimo controllo?
La mia preoccupazione principale è che con l'immobilità il polso possa bloccarsi e poi in seguito dover affrontare una dolorosa riabilitazione.

Grazie dei consigli.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per prima cosa, a 6 giorni dall'intervento, non si parla di "recupero". Se l'ortopedico le ha messo un tutore rimovibile ma non ha parlato di movimento, vuol dire che deve tenere il tutore e tenere fermo il polso. Il flessore ulnare del carpo non si inserisce sulla "zona esterna del gomito". Le fratture C3 sono fratture che interessano la superficie articolare del polso, con numerosi frammenti, e all'interno della C3 ci sono altri 3 gradi di gravità. In ogni caso segua con scrupolo maniacale le istruzioni che riceve dagli specialisti, e non cerchi scorciatoie (tanto meno su internet, come mi pare di capire a parte questo consulto) perché ogni frattura è diversa, come ogni paziente. La sua è una frattura molto seria, e il primo obiettivo per ora è il ripristino della superficie articolare. Una minima imprudenza può provocare seri danni. Saranno i suoi ortopedici a dire quando (e come) cominciare a muovere. Tenga presente che è altamente probabile che l'escursione articolare possa alla fine rimanere limitata, e che il massimo risultato lo si potrà ottenere solo rispettando pedissequamente le istruzioni date, e solo dai suoi ortopedici.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
grazie della sua opinione .