Utente
Salve, ho 30 anni e circa un mese fa durante una partita di calcetto ho riportato una frattura composta dello scafoide della mano destra.

La sera stessa dell'accaduto sono andato in ospedale, laddove dopo una risonanza magnetica+tac hanno proceduto con l'ingessatura ed immobilizzazione di tutto il braccio per 45 giorni.

Ieri dopo i primi 30 giorni mi hanno ridotto l'ingessatura liberando il gomito e fra 15 giorni dovrebbero togliermi tutto ed effettuare le radiografie.

Ho letto in giro che quest'osso è purtroppo maledetto e potrebbe dare dei problemi, tesi confermata dal dottore in questione che mi ha immobilizzato l'arto.

Devo, dire pur capendo la chiarezza che debbono avere nella loro professione, in questo caso il mio dottore diciamo continua a dirmi che dopo le radiografie può andar bene o male e c'è da prendere in considerazione che possano esserci anche delle complicanze, se non vi si è formato il callo osseo.

Il tutto mi ha buttato un pò di negatività addosso.

Ripeto la frattura è composta.

La mia paura è che non possa guarire in tempi rapidi o accettabili o soprattutto che possa darmi dei problemi in futuro.

A tutto ciò aggiungo che fra un mesotto dovrei partire per lavoro.

Diciamo che sono molto giù.

Vi chiedo al di là della prudenza, non so se eccessiva del dottore, ho delle buone possibilità di guarigione, magari anche in tempi non eccessivamente lunghi?

Grazie delle risposte.

[#1]  
Dr. Fulvio Di Cosmo

24% attività
16% attualità
12% socialità
TRIESTE (TS)
PORDENONE (PN)
PORTOGRUARO (VE)
SAN DONA' DI PIAVE (VE)
ODERZO (TV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Una frattura composta dello scafoide carpale ha discrete possibilità di guarigione in 45 giorni cui segue di norma un programma riabilitativo.
Esiste comunque una certa percentuale di insuccesso del trattamento incruento. In questi casi può essere necessario un piccolo intervento.
In sintesi il trattamento sin qui eseguito pare congruo e le possibilità che sia necessario operare potrebbero essere quantificate nel 30% circa. C'è da dire che esiste una variabilità individuale. Per esempio se è giovane le possibilità sono migliori, se fuma sono peggiori e così via.
Io al posto suo sarei fiducioso.
Dr. Fulvio Di Cosmo
Specialista in
Ortopedia, Chirurgia vascolare, Medicina dello sport.
Master in Medicina legale

[#2] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio per la risposta.
Volevo specificare che sono uno sportivo, ho 31 anni, non ho mai fumato e non bevo.
Qualora tutto dovesse andare nel verso giusto in un mesotto di fisioterapia potrei avere un uso accettabile del polso?
Grazie mille.

[#3]  
Dr. Fulvio Di Cosmo

24% attività
16% attualità
12% socialità
TRIESTE (TS)
PORDENONE (PN)
PORTOGRUARO (VE)
SAN DONA' DI PIAVE (VE)
ODERZO (TV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Si, forse anche prima. Intanto lavori molto col gomito che le hanno liberato, così recupera un poco di tempo
Dr. Fulvio Di Cosmo
Specialista in
Ortopedia, Chirurgia vascolare, Medicina dello sport.
Master in Medicina legale