Utente
Salve, sono un ragazzo di 28 anni, lavoro come muratore (a riposo da giorno 15 luglio), da circa due mesi ho un dolore (fitta) all'interno del polso sx quando effettuo movimenti di presa.

Ho anche dolore che si irradia fino al gomito con un rigonfiamento mobile visibile sulla parte superiore del polso, quando lo piego e quando apro e chiudo la mano (la formazione quando apro la mano va indietro, quando la chiudo va avanti) con uno scatto quando piego il polso all'indietro.

Accuso intorpidimento nella parte superiore del polso e scossa fino al dito indice e medio.


Trattato con deltacortene e antinfiammatorio per 10 giorni senza risultati.


Il 24 luglio l' ortopedico ha prescritto ecografia del polso che ha evidenziato:

GLI ESTENSORI DEL POLSO SX, A LIVELLO DELLA TUMEFAZIONE PALPABILE, MOSTRANO UN ISPESSIMENTO DELLA GUAINA E UN SOTTILE VERSAMENTO PERITENDINEO, SENZA NODULI Nè CISTI.

REGOLARI L'ECOSTRUTTURA E LO SPESSORE DEI TENDINI.



in concomitanza è stato prescritto dicloreum cerotto e tutore e riposo senza benefici.


il 7 agosto è stata praticata INFILTRAZIONE PARATENDINEA DI CORTISONE.


Ad oggi ho un lieve miglioramento però appena effettuo uno sforzo sento di nuovo le fitte.


Giorno 26 agosto ho in programma risonanza polso-mano.

Nel 2019 sono stato sottoposto a intervento Dito a scatto anulare mano DX
Nel 2017 intervento Tunnel carpale SX
Nel 2015 intervento Tunnel carpale DX
L'ortopedico mi ha detto che non serve intervenire chirurgicamente, di risentirci a settembre e se non passa ci vorrebbe uno specialista.

Che specialista potrei consultare?
Lui è già specialista della mano.

Dovrei consultare un altro ortopedico o unaltro specialista?

Cosa potrebbe essere?


Grazie e cordiali saluti

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Lo specialista di riferimento è il Chirurgo della mano, ma sarebbe utile sapere cosa ha rilevato la RMN. Gli spostamenti descritti da parte del rigonfiamento fanno pensare che esso sia in stretto rapporto con uno o più dei tendini estensori del polso e/o delle dita. Mostri le immagini della RMN (e non il solo referto) allo specialista che ha prescritto questo esame, perché completi con esse la visita e decida il da farsi.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, la ringrazio per aver risposto al mio consulto.
La RMN non ha evidenziato versamenti peritendinei e/o significative alterazioni di segnale a carico dei segmenti tendinei nel tratto studiato ad eccezione di modesta quota liquida all'interno della guaina dei tendini estensori del carpo senza altro interessamento diretto delle strutture tendinee adiacenti.

Il fastidio ancora persiste ma è migliorato dalla prima volta che ho scritto.
Insieme al medico abbiamo stabilito di optare per una visita fisiatrica e ora sto facendo delle sedute di laserterapia,ultrasuoni e tens.


Cordiali saluti