Utente
salve sono un ragazzo di 33 anni ho fatto tre risonanze con questi esiti
RM RACHIDE LOMBO-SACRALE
rigidità del rachide lombare
protrusione discale mediana e in sede l1-l2 ed l2-l3
canale vertebrale di ampiezza regolare

RM CAVIGLIA DX
fenomeni di sofferenza subcondrale della sottoastragalica posteriore sul versante calcaneare.

modesto edema intraspongioso reattivo dello scafoide.

marcata osteopenia

RM CAVIGLIA SX
diffusa alterazione dell'intesità del segnale della regione posteriore del calcagno sopratutto in sede inserzionale del tendine di achille
modesta sofferenza subcondrale della sottoastragalica posteriore sul versante calcaneare.

marcata osteopenia

questi è il referto in attesa della visita con ortopedico che ho tra 10 giorni volevo sapere cosa vuol dire tutto cio e tra quanto piu o meno potro tornare a giocare a calcio
grazie

[#1]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Scusi, ma quali sono le sue patologie pregresse? Quali sono i suoi sintomi? Perchè ha fatto questi esami? Chi li ha richiesti?
La Medicina non si fa con i referti, ma con un percorso complesso di cui le immagini (e i referti) sono solo una parte...E il pezzo più importante è il primo: l'anamnesi (storia clinica del paziente).
Cordiali saluti
Dr. A.Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#2] dopo  
Utente
Salve le rispondo subito il problema l’ho avuto inizialmente alla schiena per poi passare diciamo al calcagno di entrambi i piedi giocando a calcio a gennaio 2020 e io li ho lasciato perdere anche perché poi ci siamo fermati x via del Covid...ora dopo 1 mese di ripresa preaparazione a livello dilettantistico 2/3 allenamento a settimana ho lo stesso problema che mi impedisce di giocare quasi di camminare e mi è stato consigliato o di fare queste risonanze ....

[#3]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se lei ha disturbi in sede calcaneare andrebbe prima visitato da un ortopedico o da un medico dello sport per valutare il quadro clinico. Eventualmente in seconda fase si passa ad accertamenti di primo livello come ecografia e/o Rx del piede con tecniche di diverso tipo. Solo per quesiti molto particolari si arriva ad una RMN.
Molti aspetti della sua vicenda, infatti, non sono chiari.
I segni di alterazione dell'osso al di sotto della cartilagine che riveste l'articolazione sottoastragalica possono dipendere da cause molto diverse.
Allo stesso modo, i segni di infiammazione della parte distale del tendine d'achille e quelli dell'osso calcaneare, dove il tendine si inserisce, possono avere diversa origine.
Inoltre bisognerebbe capire come mai sia presente un perdita di massa ossea (osteopenia), per quanto iniziale, in un uomo di 33 anni.
Come le ho già detto non è assolutamente possibile fare una diagnosi e stabilire una terapia a distanza, data la sua condizione particolare, senza visitarla.
Le suggerisco di farsi rivedere dal collega ortopedico che le ha richiesto gli esami RMN. Ci tenga informati.
Cordiali saluti.
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#4] dopo  
Utente
Grazie della risposta comunque già ho prenotato la visita dall ortopedico