Utente
Salve scrivo per conto di mia sorella che non sa usare il pc e mi scuso di ciò, ha subito già interventi al ginocchio, quelli successivi al primo (in cui le è stata installata la prima protesi) li ha fatti perché prova forti dolori che le condizionano pesantemente o le impediscono lo svolgimento delle attività quotidiane.
Ultimamente ha fatto una "scintigrafia ossea polifasica e segmentaria + whole body".
Lei ha sempre affermato di sentire qualcosa che le se conficca nel ginocchio, che la protesi le si muove, e che il dolore col tempo le sia aumentato.
Lei ha 72 anni.
Di seguito ho riportato la conclusione del referto, nel tentativo di rendere un pò la situazione.
Saremmo molto grati se qualche professionista possa darci qualche "dritta" su da farsi, sul prossimo passo da fare, affinché si possa risolvere finalmente questo problema.


Conclusioni: reperti scintigrafici espressione di rimaneggiamento osseo con attività osteogenetica, senza associata iperemia, in sede di PTG dx come da complicanza meccanica a tale livello (mobilizzazione).

[#1]  
Dr. Andrea Nardi

20% attività
16% attualità
0% socialità
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Buon pomeriggio.

Il compito di questo sito di consulenze è cercare di aiutare gli utenti a raggiungere una diagnosi. La consulenza on line non potrà mai sostituire la visita in presenza.
Questo preambolo è per dirle che dal risultato della scintigrafia potrebbe trattarsi di uno scollamento asettico della protesi, cioè di una mobilizzazione poiché la tenuta della protesi di ginocchio è legata al cemento che viene applicato tra protesi e osseo quando la protesi viene applicata.
La invito a prendere contatto con l'ortopedico che ha eseguito l'intervento per eseguire una visita di controllo.

Saluti
Dr. Andrea Nardi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
Master di 2° livello in Chirurgia della Mano - Univ di Modena e Reggio Emilia