Utente
Buongiorno dottori, ho scritto circa 5 mesi fa per un dolore al polso persistente da diversi mesi, dolore che si sente solo al movimento o pressione, ho effettuato una risonanza magnetica circa un mesetto fa e l'esito è il seguente: lieve edema della componente tarsale radiale in assenza di lesioni traumatiche.

Ora il dolore è diminuito ma la cosa che mi preoccupa è che non è scomparaso del tutto e se piego la mano verso il basso si vede sul dorso del polso un bozzo (sempre presente anche quando ho effettuato rm) ed è proprio lì che mi fa male se premo.

Sinceramente non so cosa fare.

IL Medico curante mi disse che si sarebbe riassorbito da solo.

[#1]  
Dr. Andrea Nardi

20% attività
8% attualità
0% socialità
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2012
Buon pomeriggio;
rispondere alla sua richiesta è molto difficile.
Dalla clinica che riferisce, la tumefazione che si forma sul dorso del polso quando lo flette , potrebbe trattarsi di una cisti artrogena, cioè ad origine calla capsula articolare del polso.
Però per una corretta definizione della diagnosi le consiglio di farsi vedere da un ortopedico, magari esperto in chirurgia della mano, portando anche in visione la Risonanza magnetica.

Saluti
Dr. Andrea Nardi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
Master di 2° livello in Chirurgia della Mano - Univ di Modena e Reggio Emilia

[#2] dopo  
Utente
Il medico curante inizialmente mi fece la stessa diagnosi, infatti se tocco la tumefazione e premo è relativamente morbida. Poi avvolte mi sembra che si faccia più piccola. La ringrazio per la risposta dottore.