Sclerosi di frattura tibia e perone

Buongiorno, 3 mesi fa sono stato operato per una pseudoartrosi insorta in seguito ad una frattura di tibia e perone, è stato impiantato un nuovo chiodo endomidollare e fatta osteotomia del perone.
Oggi a distanza di 3 mesi l'esito del radiografia recita 'sclerosi delle limitanti di frattura'.
Quello che mi chiedo è sta ad indicare una nuova pseudoartrosi o a un processo riparativo non ancora consolidato?
[#1]
Dr. Daniele Tradati Ortopedico 590 164
Gentile utente,
Senza dubbio il suo non è un caso fortunato e semplice, per il momento non si può ancora definire pseudoartrosi, in quanto la definizione stessa di pseudoartrosi richiede in media 6 mesi dall'intervento o dalla frattura. Onde d'urto o campi magnetici pulsati possono fornire un plus per la guarigione di un osso che probabilmente ha un intrinseca difficoltà a guarire. Le auguro il meglio.
Migliori saluti
Dr. D.Tradati

Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità della riposta lasciando una recensione.Il modo migliore per dire grazie

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa