Utente
salve,4 giorni fa durante una partita di calcetto con i miei amici,mi sono fatto male al ginocchio destro,oggi sono andato a fare la risonanza..posto qui il referto perchè io non ci capisco niente....
fluido enndo articolare in quantità superiore alla norma,è presente in particolare fluido in corrispondenza della borsa sotto quadricipitale e nei comparti mediale e laterale
mediamente si associa un aspetto iperlucente,discontinuo del legamento collaterale mediale come da lacerazione parziale,al terzo prossimale e delle porzioni contigue anteriori della capsula articolare.lateralmente si apprezza una contusione del legamento collaterale laterale,che ha normale continuità anatomica,ma è circondato da fluido
il legamento crociato anteriore,studiato anche con sequenza di dettaglio,ha intensità di segnale piu elevata che di norma,ma normale continuità anatomica,esso si presenta assotigliato sia al terzo distale che al terzo prossimale,si tratta verosibilmete di postumi di lacerazione parziale
una valutazione clinica della stabilità meccanica delle'articolazione è indicata
alterazione di segnale a carico della epifisi tibiale postero-lateralmente,per postumi di contusione ossea intrasponginosa.
il ginocchio è gonfio ma riesco a muoverlo,qualcuno mi saprebbe dare consigli sul dafarsi?e in parole povere che cosa mi sono fatto?

[#1]  
Attivo dal 2006 al 2013
CARO UTENTE
PER SPIEGARLE COSA SI è FATTO IN PAROLE SEMPLICI, LEI HA SUBITO UN TRAUMA DISTORSIVO DEL GINOCCHIO,CON INTERESSAMENTO DEL LEGAMENTO COLLATERALE MEDIALE (LCM) E DISTRAZIONI (SFILACCIAMENTO) DEL LEGAMENTO COLLATERALE ESTERNO (LCL). I SUDDETTI LEGANTI SERVONO A STABILIZZARE IL GINOCCHIO ED EVITARE CHE QUESTO ABBIA MOVIMENTI IN VARO-VALGO (CIOè IL GINOCCHIO NON DEVE MUOVERSI ALL'INTERNO ED ESTERNO DEL PROPRIO ASSE, MA SOLO FLETTERSI ED ESTENDERE). QUESTI GUARISCONO SOLO CON IL RIPOSO PORTANDO UN TUTORE CHE SI ESTENDE PER TUTO L'ARTO INFERIORE FLESSO A 25°30°. L'ALTRO DANNO CHE HA SUBITO IL SUO GINOCCHIO è VEROSIVILMENTE LA LESIONE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE (LCA)CHE HA LA FUNZIONE DI EVITARE MOVIMENTI DI TRASLAZIONE ANTERIORE E POSTERIORE DEL FEMORE SULLA TIBIA. IN QUESTO CASO IL TRATTAMENTO è PRETTAMENTE CHIRURGICO, DOPO LA GUARIGIOE DEI SUDDETTI LEGAMENTI COLLATERALI. LA RICOSTRUZIONE DEL LCA ORMAI VIENE EFFETTUATA TRAMITE UN TRATTAMENTO MINI-INVASIVO, QUALE L'ARTROSCOPIA, RICOSTRUENDO IL LEGAMENTO UTILIZZANDO UN NEOLEGAMETO AUTOLOGO.
PERTANTO IL MIO CONSIGLIO,NON AVENDOLA VISITATA è QUELLO DI RIVOLGERSI AD UN COLLEGA PER FARSI VISITARE.
RIMANGO A DISPOSIZIONE PER ULTERIORI CHIARIMENTI
CORDIALI SALUTI
DR A. BOLLANTI