Utente 251XXX
Buongiorno, dopo una influenza durata quasi 3 o 4 settimane, un po trascurata per stare dietro a mio papa {cardiopatico}, e un po per il mio lavoro, mi e rimasta tosse, poi negli ultimi 15 giorni ricaduta di tosse profonda con catarro bianco, curata con 1 antibiotico al giorno uniquin, 1 bustina di fluimicil da 600 e sciroppo broncobalsamina, cura che non si e resa efficace cosi dopo circa 6 giorni il dottore mi fa cambiare antibiotico con chinoplus uno al giorno e aggiunge aerosol con pulmist 2 volte al giorno. Finalmente la tosse sparisce quasi, la febbre anche, {forse non ho detto che durante trattamento con uniquin avevo comunque febbre 37,5 al massimo 38}. Ora il problema e un forte mal di gola da 3 giorni tonsille infiammate, questa notte difficolta respiratoria causata probabilmente dalle tonsille ingrossate, male a degluttire e febbre a 37,5. Il dottore 2 giorni fa mi ha visitato e mi ha prescritto 1 Zitromax al giorno per 3 giorni e delle vitamine. Pero oggi e il terzo giorno ma non ho beneficiato ancora della cura. Avete qualche idea di cosa posso avere? Eventualmente quali esami o accertamenti potrei fare ?
Premetto che ho fatto i raggi al torace 2 proiezioni in tosse ed e risultato tutto negativo, ho fatto questa estate esami allergici, e non sono allergico a niente, ho fatto anche visita pneumologica e spirometria basale e spirometria con metacolina, entrambe nei limiti. Da segnalare solo che ho interrotto le ultime due inalazioni di metacolina perche mi sembrava esagerato respirare quella roba, le curve erano comunque normali.

Grazie.

[#1]  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
potrebbe trattarsi di una semplice tonsillite,si faccia valutare dal suo curante e nel caso con una corretta terapia antibiotica nel giro di pochi giorni sara ancora in forma!!
Gianluca Capra

[#2] dopo  
Utente 251XXX

La ringrazio molto per il suo parere, nel frattempo sono ritornato dal medico curante, (mi ha anche detto che non sono l'unico in questi giorni ad accusare dei sintomi così forti alle tonsille) e vista la situazione, non avendo fatto effetto lo Zitromax, mi ha prescritto 6 giorni di iniezioni di Ragex - Ceftriaxone 1g./3,5 ml. ieri sera, ovvero il secondo giorno di iniezioni mi rendo conto che l'infiammazione non è ancora nemmeno diminuita, anzi ho notato un gonfiore sulla parte sinistra del volto, allora telefono alla guardia medica chiedendo se posso assumere un analgesico, e se non possa interferire con l'antibiotico via iniezione. Ora sto assumendo Aulin 2 volte al giorno, già la prima assunzione dopo nemmeno 20 minuti mi ha placcato il dolore e il fastidio terribile a degluttire, sono già alla terza assunzione di Aulin, ma mi dà l'impressione che se dovessi smetterlo mi potrebbe ritornare nuovamente il dolore e il fastidio. Ho notato infatti che distanziando molto le assunzioni di Aulin (questa mattina dopo colazione e poi questa sera dopo cena) ho patito di nuovo a degluttire. Oltretutto nel pomeriggio avevo ancora 37,7 di temperatura !
Il problema è che devo lavorare, non posso stare ancora a casa!, quanto durerà ancora ? Mi fido delle iniezioni di Ragex ??? Ma quando inizia l'effetto del Ragex ??? Lunedì ho preso appuntamento con ottorino qui a Savona, eventualmente posso farmi prescrivere qualche esame particolare ??? Sinceramente se sabato soffrirò ancora non escludo di andare al P.S. Grazie ancora per la disponibilità.

[#3] dopo  
Utente 251XXX

dimanticavo... La mia preoccupazione deriva dal fatto che all'età di 17 anni circa ho contratto un virus a rientro da una gita scolastica che sembrava un influenza, poi dolori alle orecchie fortissimi, poi solo un orecchio, e ora mi ritrovo con un nervo acustico dell'orecchio destro lesionato. Ricordo di aver fatto moltissime analisi al San Martino, oltre le classiche audiometriche, vestibolari, e un esame dove sentivo dei ticchettii con le cuffie, oltre ad altri esami con l'orecchio in "depressione d'aria" credo. ricordo anche una specie di elettro-encefalogramma. Ma poi nonostante cure continuate per anni di Rovigon e Centellase il problema non si è risolto.

praticamente non sento nulla dall'orecchio destro dall' età di 17 anni. Mi ricordo che il prof. Mora otorino primario al San Martino di Genova mi disse attenzione in futuro alle infiammazioni delle vie respiratorie, non le trascuri mai e non le faccia durare molto.... ora però sinceramente ho un pò paura...