Utente
Salve,
è da qualche gg che ho un linfonodo lato dx collo.
Sono andato a fare una visita dall'otorino il quale mi ha detto che è una ghiandola di piccole dimensioni , mi ha visitato orecchie e gola non riscontrando nulla e mi ha chiesto esami del sangue completi e esami della tiroide.
Esami peraltro tutti nella norma ( anche tiroide) apparte il colesterolo (ma questo credo sia un 'altra cosa)
Mi ha detto di stare tranquillo perchè non è nulla.
Però non mi ha detto da cosa può essere causato.
Voi che dite?
Posso stare tranquillo?
Saluti
Grazie

[#1]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Esegua un'ecografia delo collo a completamento diagnostico; mia auguro il Suo otorino di fiducia Le abbia praticato una fibroscopia..
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#2]  
Dr. Emilio Delehaye

20% attività
0% attualità
0% socialità
OLBIA (SS)
SASSARI (SS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
concordo con il Collega Valieri

[#3] dopo  
Utente
Dell'ecografia non mi ha detto nulla.
Scusate l'ignoranza ma una fibroscopia cosa sarebbe?
Grazie per la risposta

[#4]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Si tratta di un'endoscopia a fibre ottiche del naso e della gola.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#5]  
Dr. Ivano Bruno Bertetto

28% attività
8% attualità
12% socialità
TEMPIO PAUSANIA (SS)
OLBIA (SS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
L'endoscopia prevede l'introduzione nelle fosse nasali di una piccola sonda a fibre ottiche, flessibile,che permette di visualizzare le strutture interne ( naso, rinofaringe, faringe, base lingua fino alla laringe) e valutare se le strutture anatomiche studiate presentano una patologia che sia responsabile della linfadenopatia da lei lamentata.
Dr. Ivano BRUNO BERTETTO