Utente 396XXX
Gentili dottori,
da qualche mese ho di continuo la sensazione di avere del muco nella parte alta della gola e anche inghiottendo la saliva non riesco a togliere questa sensazione.
Da circa un mese, poi, ho notato una bolla bianca del diametro di circa 8-9 mm localizzata sulla tonsilla sinistra.
Le due cose potrebbero avere una relazione?
Nel frattempo ho prenotato una visita dall’otorino e non mancherò di informarvi sugli eventuali sviluppi.
Grazie.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, posso dirLe solamente che ha fatto bene a prenotare una visita specialistica: in questi casi, l'esame obiettivo è determinante per una corretta diagnosi. Cari saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 396XXX

Gentile dottore,
stamattina il medico mi ha visitato ed ha diagnosticato una cisti caseosa e un reflusso esofageo da curare con delle compresse per i prossimi due mesi.
Per la cisti mi ha detto che possiamo lasciarla lì dov'è fin quando non mi dà fastidio, per il reflusso vedrò se la terapia farmacologica farà effetto.
Grazie.

[#3] dopo  
Utente 396XXX

Non riuscivo a decifrare il nome del farmaco: esomeprazolo 40 mg/die per 2 mesi.

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, posso confermarLe l'idoneita della terapia farmacologica prescrittaLe. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente 396XXX

Gentile dottore,
è circa un mese che sto prendendo il Lucen come da indicazione del medico otorino ma non vedo grossi risultati. Ho associato anche una dieta (no cioccolata, menta, alcool, non fumo più già da qualche mese,agrumi, grassi animali, burro ecc..). Lo stomaco non mi dà noie (ma neanche prima non stavo chissà quanto male) ma la sensazione di qualcosa in gola e difficoltà a deglutire non mi lasciano. E' il caso di fare una gastroscopia?
Inoltre una mia conoscente mi ha terrorizzato sull'uso del Lucen per gli effetti collaterali e mi ha detto che adesso sta usando il Gastrotuss che è una via di mezzo tra un antiacido e un IPP e si trova molto meglio.

Io protenderei per continuare la cura con Lucen ancora un mese e se le cose restano così quali esami potrei fare per capirci qualcosa in più? Non vorrei prendere farmaci e poi accorgermi che non son serviti a niente...

Grazie.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, continui con molta tranquillità ad assumere tutte le mattine la compressa di esomeprazolo e non tenga conto delle considerazioni della Sua conoscente: il farmaco è di ultima generazione. Condivido che si sottoponga ad una gastroscopia se la sintomatologia, fra un mese, non dovesse regredire.
Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente 396XXX

Gentile dottore,
La ringrazio per la tempestività della risposta e per avermi tranquillizzata.
Fra un mese vedremo il da farsi.
Cordiali saluti.

[#8] dopo  
Utente 396XXX

Gentile dottore,
sono di nuovo qui per chiederLe un altro consiglio.
Già precedentemente all'assunzione del Lucen soffrivo di stitichezza che negli ultimi giorni si è accentuata nonostante il consumo di acqua, frutta e verdura.
Dato lo stato del mio stomaco posso prendere lassativi o sono irritanti? Avevo pensato di usare la Tamarine..

La ringrazio ancora, da quando devo stare attenta a quello che introduco nel mio stomaco ci penso sempre due volte prima..

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cara Signora, non so se nella Sua alimentazione abbia introdotto i Kiwi, specialmente a colazione: provi! In alternativa, Le consiglio un granulato a base di piantaggine semi e senna frutti tipo Agiolax, tutte le mattine. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente 396XXX

Gentili dottori,
vorrei aggiornarvi un po’ con la mia situazione.
un paio di settimane fa ho effettuato l’esame EGDS che ha riscontrato: esofago, cardias e piloro normali; stomaco (corpo-fondo) con mucosa iperemica e edematosa. Sono in attesa del risultato dell’esame istologico e della ricerca di HP sui prelievi bioptici effettuati.
Il problema che rimane e che si sta aggravando è la difficoltà ad ingerire solidi ma soprattutto liquidi. Due giorni fa l’acqua mi è anche entrata nel naso.
Sono in attesa di effettuare una ecografia alla tiroide e la manometria esofagea.
Oramai è più di un mese che non assumo più il Motilex (dopo averlo assunto per circa 4 mesi) perché sembra che la dispepsia si è presa una pausa, l’acidità di stomaco riesco a controllarla bene anche solo con il rabeprazolo e perché penso che non mi aiuti con la disfagia.
Premesso ciò mi chiedo: se dall’EGDS non sono state riscontrate lesioni all’esofago posso scongiurare il pericolo di tumori all’esofago? Oppure possono manifestarsi anche all’esterno dell’esofago?
E’ da un po’ di tempo che ho frequenti giramenti di testa ma soprattutto mi capita di non riuscire ad articolare bene le parole. Il mio medico dice che è solo stress. Quali altri esami potrei programmare?
Vi ringrazio per la risposta.

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, voglio rassicurarla sulla patologia riscontratele: non è grave. Attendiamo, quindi, il risultato dell'esame bioptico eseguito e, sicuramente, il Collega Gastroenterologo saprà aiutarla per il meglio. Per quanto riguarda, invece, il disturbo vertiginoso, le consiglio di farsi visitare da uno Specialista in Neurologia. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori