Utente 712XXX
Buongiorno,
Prima di tutti vi faccio i complimenti per questo sito dove si possono trovare veramente tante informazioni!
ora vi spiego il mio problemino...
dopo l'ultima visita dal mio otorino ( giugno 2008 ), la dott.ssa mi ha prescritto una tac dell'orecchio destro perchè mi ha trovato il timpano perforato.
Dal referto della tac per fortuna non si è verificata la presenza di colesteatoma o ossicine corrose.. però la Dott.ssa mi ha detto che dobbiamo ricorrere lo stesso alla chirurgia per la ricostruzione del timpano.
Perchè la perforazione è vecchia, nel senso che sono ormai 4/5 anni che ce l'ho e visto che ho 23 anni mi ha detto che non posso avere un'orecchio cosi mal messo!
Sono in lista d'attesa per settembre/ottobre, volevo avere informazioni su questa operazione!
La mia Dott.ssa mi ha detto che ormai sono operazioni che si fanno tutti i giorni, che non mi devo preoccupare e che mi terranno in ospedale una notte.
Volevo però sapere quanto sarà il periodo per far in modo che il mio orecchio ritorni come prima, per quanto tempo non potro bagnarlo e ci sono altre
controindicazioni?

Invece un ultima domanda, da adesso fino a settembre ottobre ( data dell'operazione ) avendo il timpano perforato, mi hanno detto che non dovrei bagnarlo.. è esatto??
Solo l'acqua del mare è " nociva " o anche quella della piscina? per la doccia invece ci sono problemi?
Ad agosto andrà al mare.. se mi metto il tappo di silicone posso fare il bagno? ( ovviamente non farò i tuffi e le acrobazie, giusto stare in acqua )
Per quanto rigaurda l'aereo ci sono problemi? io lo prendo spesso, può causare complicazioni prima e dopo l'operazione?

Vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità!
E mi scuso se ho fatto delle domande un po banali ma per me importanti!

Buon pomeriggio
Manuela

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, finchè il suo timpano rimane perforato, deve stare molto attenta che non vi entri acqua, sapone, shampoo, acqua di mare o piscina ed altro che, passando nella cassa del timpano, ovvero nell'orecchio medio, puo' procurare delle infezioni dell'orecchio medio. L'intervento, in questo caso, è consigliato, anche se, come per ogni intervento chirurgico, non viene garantito il risultato al 100%. Non è detto, infatti, che l'innesto attecchisca in modo certo. Comunque, i tempi di convalescenza sono piuttosto lunghi, ovvero di qualche mese. Prima dell'intervento puo' benissimo viaggiare in aereo; dopo, invece, potrà farlo solamente previo nullaosta del chirurgo, ovvero quando il neotimpano risulterà "normale". Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori