Utente 868XXX
Sono una donna di 49 anni, nel settembre 2001 sono stata operata all'orecchio destro per l'asportazione di un tumore glomo timpanico. L'intervento è andato bene compreso il decorso post operatorio e non sono stata sottoposta ad alcun trattamento radioterapico, ma il sintomo dell'acufene pulsante dopo qualche mese si è ripresentato.
Nei controlli periodici,regolarmente effettuati, mi sono state date sempre risposte diverse sino a quello di qualche mese fa in cui mi è stata diagnosticata una recidiva.
Da controlli effettuati presso un'altra struttura mi è stato diagnosticato un tumore glomo giugulare di classe c1.
Ora sono molto confusa e preoccupata, vorrei sapere quali sono i possibili sviluppi se non mi sottopongo ad un nuovo intervento che, mi dicono, dovrebbe essere molto più pesante del primo, e se questo dovesse essere necessario a quale struttura qualificata affidarmi, vista la precedente esperiensa, per risolvere il tutto in modo definitivo e non incorrere in qualche grave conseguenza post operatoria prevista in questo tipo di intervento?
Grazie

[#1]  
Dr. Massimiliano Forino

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Gentile signora, ritengo sia inutile addentrarci nei particolari anatomo-patologici, clinici e classificativi che lei sicuramente già conosce: mi contatti alla mia e-mail e le darò i recapiti dei centri in cui farei seguire un mio paziente in caso avesse questo tipo di problema.

Cordiali saluti Massimiliano Forino
Dott. Massimiliano Forino

[#2]  
Dr. Domenico Cifarelli

24% attività
0% attualità
4% socialità
MATERA (MT)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2003
Uno dei centri più qualificati d'Italia, e non solo, è quello del prof. Sanna e cioè il gruppo otologico di Piacenza. Un altro centro importante, per ciò che concerne il suo problema, è quello del prof. Ugo Fish, in Svizzera ( la classificazione dei glomi che lei conosce è stata approntata proprio da lui).
Il secondo intervento sarà comunque più indaginoso del primo a causa degli esiti cicatriziali e della recidiva. Si affidi a professionista di provata esperienza che le possa dimostrare quanti interventi ha eseguito nel caso specifico: i centri e le persone che le ho menzionato sono senza dubbio di grande esperienza.
In bocca al lupo.
Domenico Cifarelli
Domenico Cifarelli
Otorinolaringoiatra
Allergologo

[#3] dopo  
Utente 868XXX

Salve a tutti
ripropongo la mia richiesta di aiuto in quanto ho rifiutato l'intervento per le possibili consequenze al viso. In questo periodo sono stata seguita dal prof. Fish e due anni fà ho fatto un intervento di embolizzazione sempre in svizzera dal prof. Valevanis nel tentativo di arrestare l'alimentazione di sangue al glomo. Purtroppo l'esito non è stato molto positivo in quanto inizialmente si arrestato ma adesso avverto la ripresa del pulsare, una corda vocale è già intaccata e la funzionalità di altri nervi è stata intaccata. Oggi forse l'intervento è l'unica soluzione vorrei sapere se nel frattempo ci sono centri che dispongono medici e attrezzature altamente sofisticate per un intervento cosi difficile che mi eviti di danneggiare i nervi facciali e del collo.
grazie