Utente 462XXX
Salve! Sono una ragazza di 31 anni ipertiroidea (morbo di Graves). Ho un linfonodo retroauricolare visibile da anni che nell'ultima radiografia (2 anni fa) è stato definito reattivo (misurava circa 12mm). Da circa 2 giorni si è ingrandito causandomi molta ansia. Non ho raffreddore o altro, le uniche cose che mi vengono in mente sono un attacco di rinite allergica durato una giornata (tra domenica e lunedi scorso) e uno sbalzo di tempearatura abbastanza forte (mi sono spostata martedì dall' Italia a Londra). Ci tengo a precisare che negli anni questo linfonodo è sempre stato inalterato ed è per questo che ora mi sono preoccupata. L'ho fatto vedere al curante che non ritiene sia patologico. Io vorrei sapere se è il caso di ripetere l'eco e se potrebbe essere collegato alla tiroide. Le ultime analisi della tiroide riportavano valori nella norma (Luglio 2019). Grazie mille in anticipo.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Concordo con il Medico di famiglia sulla non patogenicità della formazione, che non merita di accertamenti ecografici. Tale formazione non ha nulla a che fare con la tiroide.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Grazie mille Dottore. Il linfonodo si è sgonfiato tornando alle sue dimensioni originali (circa 12mm). Dovrò accettare il fatto che rimarrà sempre leggermente visibile. Grazie ancora.