Utente 573XXX
Gentili dottori,

Venerdì 21 novembre, in seguito ad un'infiammazione alla gola, mi si sono tappate entrambe le orecchie, con dolore forte la notte che ha portato a una piccola perforazione al timpano destro (usciva del muco di colore giallo-tendente al marrone).
Da quel giorno ho fatto 3 giorni di antibiotico Zitromax, fluimucil e brufen per il dolore: dopo due giorni dalla fine dell'antibiotico è ricomparsa l'infiammazione con dolore a entrambe le orecchie, sempre senso di pienezza e orecchie che pulsavano.
Il mio medico mi ha dunque prescritto aerosol 3 volte al giorno con Clenil, Fluibron, NTR, e l'antibiotico Claritromicina per 7 giorni.
Considerando che faccio 3 aerosol al giorno da mercoledì scorso e che il dolore (dunque presumibilmente l'infiammazione) è scomparso domenica, è normale che io ancora non senta niente da entrambe le orecchie e il catarro non se ne vada?
Se ritenete che sia normale, quanto potrebbe durare questa situazione?


Io inoltre faccio attivitá fisica costante, posso riprendere a farla nonostante il catarro nelle orecchie o rischierei un ritorno dell'infiammazione?


Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Domenico Villari

20% attività
16% attualità
0% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2015
Può succedere dopo un’otite che l’orecchio resti tappato
Bisogna insistere con terapia nasale, l’aerosol in quanto tale può non essere efficacissimo, potrebbe valere la pena di utilizzarlo come doccia nasale micronizzata acquistando l’apposito accessorio in farmacia.
Inoltre può essere utile una ginnastica tubarica con gli appositi dispositivi acquistabili in farmacia
Dr. Domenico Villari
Dirigente Medico
S.C. Otorinolaringoiatria
Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena