Utente 393XXX
Gentilissimi dottori,
Da circa una settimana ho iniziato ad avvertire un pizzicore alla laringe che mi ha portato ad un graduale abbassamento del tono della voce e un po’ di dolore.
L’altro ieri ho avuto anche un rialzo della temperatura a 37, 5 che dopo una Tachipirina 500 si è abbassata ed è rimasta stabile! Tutto ciò è sfociato ieri in un forte raffreddore, con naso tappato o che cola in continuazione (muco trasparente)! La cosa un po’ strana è che questa mattina mi sono svegliato con il naso completamente libero ma con dei forti dolori agli zigomi e intorno agli occhi (classici dolori da sinusite)! Appena mi sono alzato e messo seduto il naso ha ricominciato a tapparsi e colare abbondantemente con conseguente diminuzione dei dolori da sinusite, che però rimangono in modo lieve. Il pizzicore alla laringe sembra essersi attenuato ma permane la raceudine!
Attualmente sto prendendo solo Tachipirina e facendo dei suffumigi per aiutare la fuoroiscita del muco! Non posso prendere antinfiammatori poiché soffro di reflusso gastroesofageo e andrebbero a peggiorare la situazione!
Non so se può influire in tutto ciò ma ho una deviazione del setto nasale, mai diagnosticata ma visibile dall’esterno e che mi porta a respirare male e non avvertire odori e sapori da una narice!
Le mie domande sono le seguenti:

- È possibile che il dolore sia dovuto ad un accumulo di muco nei seni paranasali durante la notte e non ad una sinusite?


- È normale durante un normale raffreddore avere tali dolori?

- È normale avere un po’ di tachicardia soprattutto quando ho il naso chiuso o una serie di starnuti?

- Sono in qualche modo collegati la laringite con calo di voce e il raffreddore?


Vi ringrazio anticipamente per la disponibilità e vi auguro una buona giornata!

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, è possibile che la malattia da raffreddamento si sia complicata in una rinosinusite. Ok per i suffumigi ma, personalmente, utilizzerei anche uno spray decongestionante le mucose nasali. Se il sintomo dovesse persistere ancora, allora sarà necessaria una visita specialistica otorinolaringoiatrica.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Gentilissimo Dottor Brunori,

La ringrazio tanto per la risposta! Da ieri pomeriggio sono quasi completamente scomparsi i dolori ai seni paranasali! Stanotte ho avuto un risveglio con forti tremori e sensazione di febbre, ho misurato la temperatura ed era 37 (di solito la notte è molto bassa: 35,8), ho preso una Tachipirina 500 e non è più tornata! Da stamattina è diminuita di moltissimo anche la Secrezione di muco! Se fino a ieri sera avevo bisognos di soffiarmi il naso anche ogni 5 minuti oggi devo farlo raramente! Il muco è ancora trasparente e solo in un paio di occasioni con striature tendenti al giallo! Il naso non è più congestionato e respiro bene da entrambe le narici, anche la raucedine se a migliorando, è rimasto però un lieve dolorino verso lo zigomo destro!
Crede sia in fase di guarigione?

La ringrazio tanto

Cordiali saluti