Utente 577XXX
Salve,
Due mesi fa sono stato attaccato da uno sciame di vespe.
Ho subito circa 30 punture in totale su tutto il corpo soprattutto mani, schiena, collo e testa.
Premetto che non sono allergico e quando mi è capitato questo evento sono stato curato rapidamente con cortisone, antistaminico e analgesico.
Adesso non ho più nulla però continuo ancora ad avere capogiri a volte più forti a volte molto meno quando sono soprattutto sdraiato a letto e cambio posizione da un lato a l altro.
Sono stato dall' otorino che mi ha fatto molti test anche audiometrici, test per capire se il labirinto funziona bene e molti altri e tutto risulta nella normalità.
Ho fatto un RM alla cervicale e come sempre risulta che ho un raddrizzamento della lordosi cervicale e piccola protusioni tra la C6 e C7.
Ora il fisioterapista dice che il giuramento di testa non dipende dalla cervicale ma dall' orecchio e l otorino dice il contrario.
La mia domanda è cosa potrebbe essere?
potrebbe essere che le vespe pungendo nel collo e in testa abbiano irritato qualche particolare nervo che sta producendo questi capogiri?

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Devo dare ragione al suo Fisioterapista. Dalla descrizione del sintomo, stiamo parlando di una vertigine posizionale benigna o canalolitiasi, insorta in seguito alla formazione di veri e propri calcoli di ossalato di calcio che, con particolari movimenti del capo, galleggiando all'interno di un canale semicircolare del labirinto, producono la sintomatologia vertiginosa in oggetto. Si provvede, in questi casi, con delle manovre effettuate dallo Specialista e, a volte, anche con una cura farmacologica. Consiglio, quindi, di rivolgersi ad un altro Specialista.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 577XXX

Grazie dott.
Per la risposta.
C'è la possibilità che questi calcoli si possano sistemare soli viste che questi capogiri non sono così forti ?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' possibile, certo, ma con una bassa probabilità
Dr. Raffaello Brunori