Utente 565XXX
Buongiorno Dottori,
da alcuni mesi ho spesso perdite di sangue dal naso dopo aver soffiato le narici, non ho gocciolamenti e le tracce di sangue le trovo solo nel fazzoletto.
A volte durante questi episodi raschiando in gola il muco che sento provenire dal naso trovo le stesse piccole tracce di sangue.
Ho effettuato visita otorinolaringoiatra di cui riporto esito:
Riscontro di tracce di sangue dalle secrezioni nasali e dopo con i coli di tosse.

In fibroscopia si evidenzia fragilità dei capillari della mucosa settale bilateralmente.

Tratto laringofaringeo indenne da lesioni espansive.

Terapia:
Tegens 1 capsula al giorno per 30 giorni
Rinogel unguento nasale 2 volte al giorno per 30 giorni.

Di mia iniziativa ho effettuato RX torace di cui riporto esito:
Non addensamenti parenchimali a focolaio
Non versamento pleurico
Profilo cardiomediastinico nei limiti.

ora dopo il mese di cura prescritta dall'otorino non vedo miglioramenti in quanto trova ancora sangue soffiando il naso sopratutto al mattino.

Secondo voi dovrei fare ulteriori visite o chidere una nuova terapia?

il mio medico curante dice che sono solo capillari fragili.

grazie mille per l'eventuale risposta.

saluti

[#1]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
16% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
dai dati che lei riporta non vi sono patologie neoplastiche o di particolare gravità, ma si tratta di rottura di venule del plesso di Kiesselbach , con ogni probabilità, direi che la soluzione potrebbe essere semplice occorre causticare il punto emorragico.
cordialmente
Dr. GIANCARLO CASSANI

[#2] dopo  
Utente 565XXX

buongiorno Dott. Cassani,
la ringrazio moltissimo per la risposta , l'otorino da cui sono stato non mi a parlato di questa possibilità e non mi a detto di aver visto il punto emorragico, ma solo di vedere fragilità capillare, dovrei ritornarvi visto che il problema non accenna a diminuire dopo il mese di terapia?
grazie mille per l'interessamento.

[#3]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
16% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2013
valuti Lei
Dr. GIANCARLO CASSANI

[#4]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
16% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2013
Buongiorno,
se ha epistassi ripetute dovrebbe essere individuabile un punto emorregico o una venula dilatata e quindi facile a rompersi, che penso sia bene causticare.
Naturalmente questo è un parere a distanza , con tutti i limiti del caso.
cordialmente
Dr. GIANCARLO CASSANI