Utente 485XXX
Buonasera a tutti, vi spiego il mio problema:

Nel 2018, prima di un brutto raffreddore sentivo provenire degli strani suoni, (simili alla legna che scoppietta quando brucia) con vibrazioni non dolorese, dall’orecchio sinistro per la durata di 20 secondi l’una per circa 15 volte al Giorno; tengo a sottolineare che Questi rumori si verificavano in ogni posizione: quando ero sdraiato, in piedi, seduto ecc ecc.
A seguito di visita specialistica, il dottore mi disse che il timpano era a posto; segnaló la presenza di cerume in eccesso che fu prontamente tolto.
Da quel momento non ho più sentito alcun suono ne altro.

A gennaio ho effettuato un volo aereo con un forte raffreddore.
Durante le fasi di decollo ed atterraggio ho avuto, oltre alle clsssiche orecchie tappate (molto di più delle altre volte che mi era capitato di viaggiare), giramenti di testa molto forti dalla durata di 20 minuti l’uno tanto da chiedere acqua e zucchero per riprendermi.

Nei due giorni seguenti all’atterraggio sentivo i muchi muoversi nell’apparato uditivo con una leggera sensazione di dolore soprattutto all’orecchio sinistro.
Il medico mi prescrisse Aerosol con antibiotici e soluzione salina e mi disse che secondo lui era un mix di cerume e muchi che intasavano il condotto uditivo.
Nei giorni seguenti la situazione è migliorata.


Da qualche giorno però, di notte (solamente di notte) non appena iniziò ad addormentarmi, sento nell’orecchio sinistro (solo nell’orecchio sinistro) lo scorrere del sangue (in contemporanea con il battito cardiaco) e negli ultimi due giorni si è aggiunto un suono molto strano, come se fossero dei mini scoppiettii continui; mi ricordano molto il rumore dei fuochi d’artificio.
Sottolineo che questi fastidì sono indolori ma molto disturbanti, tanto da svegliarmi ripetutamente durante la notte.

Il 21/02/2020 ho un appuntamento con uno specialista; nell’attesa sapreste dirmi la vostra?
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Da cio' che descrivi, il sintomo dovrebbe dipendere proprio dalla presenza di catarro nell'orecchio medio. Se cio' verrà confermato dalla visita che dovrai sostenere a breve, con una terapia piu' completa rispetto a quelle sino ad ora eseguite, riuscirai a risolvere il problema
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori