Utente
Buongiorno dottori a causa di episodi di epistassi e continua formazione di catarro ho eseguito visita otorino di cui riporto esito:
Ectasia venosa del terzo posteriore del setto dx responsabile di stillicidio ematico periodico
Rinofaringite catarrale cronica
Reflusso Faringolaringeo
Cura:
lavaggi nasali con aluneb
Lucen 40 1 cpr die al mattino a digiuno per 4 settimane
in caso di incremento di episodi di epistassi si consiglia causticazione.


Sono a chiedere se il catarro che non mi abbandona può essere determinato dal reflusso, premetto che non ho grandi episodi di bruciore o rigurgiti.


L'otorino mi ha detto che il reflusso è certo anche perchè oltre a vederlo ha anche risultato gastroscopia che parla di Cardians beante.


Dopo 3 settimane di cura non noto miglioramenti gradirei Vostri commenti sul reflusso faringolaringeo ed il catarro dovuto a questa rinofaringite catarrale in quanto non ho compreso il significato delle due diagnosi, inoltre gradirei sapere se secondo Voi la causticazione potrebbe essere la soluzione al sangue dal naso che però trovo ogni 10 / 15 giorni da ormai un anno soffiando il naso da entrambe le narici e vedo con lucina i punti nelle due narici da cui esce sangue.

grazie mille
saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il reflusso diagnosticato porta alla produzione di catarro ed anche ad una infiammazione della laringe, delle mucose nasali e., a volte, anche dell'orecchio. Oltre l'inibitore di pompa prescritto, aggiungerei la sera, dopo cena, un prodotto a base di magaldrato anidro . Ne parli con il suo Medico di famiglia. Per quanto riguarda la varice del naso, farei una cura con una crema nasale emostaticaa base, per esempio, di gelatina; pectina; benzalconio cloruro ( cura per almeno 10 giorni) e di un integratore per il microcircolo a base di mirtillo ( cura da fare per un paio di mesi). Per questi due prodotti puo' chiedere direttamente al suo farmacista. Se è possibile, sarebbe meglio non arrivare alla causticazione della varice.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Brunori, grazie mille per la risposta, volevo specificare che il problema del sangue al naso dura ormai da quasi un'anno e a parte un paio di volte in cui ho avuto scolo di sangue tutte le altre volte trovo il sangue tamponando l'interno del naso dopo aver ispezionato entrambe le narici con luce.
Inoltre soffiando il naso, sopratutto al mattino, il muco risulta bianco con all'interno delle strisce di sangue.
Durante quest'anno ho fatto varie visite da tre otorini sempre con fibroscopia e mi sono stati diagnosticati fragilità capillare oltre all'ultima visita in cui mi è stata riscontrata questa Ectasia venosa che non ho ben capito cosa sia.
Ho avuto , inoltre durante quest'anno, alcuni episodi di catarro con all'interno le stesse strisce di sangue sempre raschiando la gola e mai in seguito a colpi di tosse, ho pertanto eseguito RX e TAC torace oltre a visita pneumologica il tutto , fortunatamente, completamente negativo.
Sono a chiedere se come crema nasale posso usare CICATRIDINA e per rinforzare i capillari possa andare bene TEGENS in compresse.
Infine per il catarro risulta essere bianco e molto denso e , a detta dell'otorino, cola dal naso posteriormente, le chiedo se questa patologia sarà risolvibile con la cura di LUCEN 40 che sto' continuando con l'aggiunta da parte del mio medico di base di una bustina di SUCRALFIN per un mese.
grazie mille per il tempo dedicatomi.
Saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Tutti i farmaci menzionati e che sta utilizzando sono idonei per le patologie in questione
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
scusi se approfitto della sua professionalità e gentilezza,
visto la quantità di accertamenti fatti crede che questo problema del sangue tra naso e gola oltre che la presenza continua di catarro possa risolversi con la cura per il reflusso?
non le nego che dopo quasi un'anno sono abbastanza stanco di questo problema.
Inoltre i lavaggi nasali con soluzione fisiologica ed ALUNEB consigliatimi crede possa continuare a farli o potrebbero peggiorare la mucosa nasale?
ultimo quesito, il fatto che veda sangue nelle due narici come le ho descritto prima e l' ectasia venosa posteriore riscontratami ( che se non ho capito male è sinonimo di Varice) come potrebbero essere risolte dalla proposta di causticazione fattami dal mio otorino?
Ringrazio nuovamente per la gentilezza...
Saluti

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Come già le ho detto, per una decina di giorni, deve utilizzare la crema nasale emostatica, l'integratore per il microcircolo per un paio di mesi e speriamo che non ci sia la necessità di effettuare la causticazione. Sospenderei i lavaggi nasali e continuerei con la cura per il reflusso, responsabile maggiore delle patologie in atto.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Brunori la ringrazio per la risposta vedo di proseguire con la cura per il reflusso con LUCEN e SUCRALFIN, purtroppo anche oggi appena soffio il naso da entrambe le narici esce muco con all'interno sangue.
Secondo Lei , quindi , questo problema che mi assilla è riconducibile al reflusso riscontratomi?
Non ho bruciori ne difficoltà a digerire come sintomo solo questo catarro denso gelatinoso che raschio molto spesso dalla gola, ricordo infine che il LUCEN 40 lo sto assumendo , ormai, da 40 giorni ma non vedo grossi risultati.
Grazie mille per il tempo dedicatomi....
Saluti

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Nel caso specifico, non sono in grado di dirle se il reflusso possa causare la patologia nasale, ma sicuramente puo' contribuire
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Brunori, la ringrazio per la risposta , tra una ventina di giorni avrò nuova visita da Otorino per il sangue dal naso che trovo spesso soffiando, le chiedo infine se invece il catarro bianco denso che non mi abbandona invece sia dovuto a reflusso Faringolaringeo diagnosticato e Rinofaringite catarrale cronica, in quanto non mi è ancora chiaro la causa di questo catarro che raschio dalla gola sempre senza tosse ormai da un'anno.
Grazie mille per tutto....
Saluti

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
certo, come già le ho detto, il reflusso comporta quella sensazione di catarro viscido in gola che determina lo schiarirsi della voce.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore, tra due settimane avrò nuova visita otorino e gastroenterologo.
la aggiornerò appena avrò sviluppi.
nel contempo la ringrazio per il tempo dedicatomi.
saluti