Utente
Buonasera dottori,

Sono un ragazzo di 20 anni, non fumatore, 182 cm per 78 kg circa.


Circa due settimane fa mi è comparso un piccolo bozzo, un nodulo, di circa 0, 5-1 cm nella regione occipitale della testa, a sinistra.
Sono andato sin da subito in agitazione perché il nodulo è era abbastanza rigido e duro, non riuscivo a muoverlo e non faceva per nulla male; ho letto in rete che queste sono le caratteristiche tipiche dei linfonodi colpiti da cellule cancerose.


La cosa strana è che di lì ad un paio di giorni è sparito, non sono più riuscito a tastarlo.


Pensavo di potere stare tranquillo, invece quattro giorni fa si è ripresentato tale e quale a prima: indolore, fermo e rigido.
Nel giro di una notte è scomparso nuovamente (anche mia mamma tastando non sentiva più nulla sulla nuca).


Stavolta, invece di trovare il tanto desiderato sollievo, ho passato i due giorni successivi a toccare, a sfregare, la zona in cerca di "segni" della neoformazione misteriosamente scomparsa.
Forse ho esagerato perché ora ho tutta la zona irritata, il nodulo si è ripresentato e le caratteristiche sono differenti: è sensibile al tatto (insieme a tutta la zona circostante, credo a causa degli sfregamenti compulsivi e nervosi delle due giornate precedenti), è delle stesse dimensioni, ma mi sembra leggermente più mobile sui tessuti.


Come dicevo, ho letto su internet che è tutto sintomo di tumori, leucemie e linfomi.
Io non riesco a darmi pace dottori, sono nel panico e vivo da 3 giorni nella paura.


Alcune informazioni che potrebbero essere utili.


-A settembre e a novembre ho fatto due esami del sangue (emocromo, transaminasi, proteina c reattiva, funzionalità della tiroide), esami delle urine, esami delle feci e un ecografia delle mammelle per una sospetta ginecomastia.
In tutti gli esami non è stata rilevata alcuna anomalia di sorta e il mio medico ho detto che gli esami del sangue sono perfetti;

-Sto uscendo da una bronchite piuttosto forte con muco purulento e difficoltà respiratorie che non ho curato con nessun tipo di farmaco.
Dura da circa un mese e mezzo anche se ora ho solo un po' di tosse leggermente grassa, il muco è ora abbastanza pulito;

-Ho fatto una visita dall'allergologo che ha rilevato positività al test dell'istamina e che mi ha trovato leggermente allergico (valore 1+) ad acari, cani, gatti e graminacee.
Ho letto che con il linfoma si alza il rilascio di istamina da parte dell'organismo e sono completamente in ansia anche per questo.


Spero di non avere disturbato troppo, ma ho bisogno di una mano.

Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2021
Gentile utente,
ahi ahi ahi, questo internet, a volte riempie di ansie ed incertezze!
Vada con tranquillità dal suo medico curante. Può essere probabilmente un linfonodo reattivo, sintomo di qualche infiammazione, infezione (per la sede che dice, quindi gli occipitali: sa se ha fatto la vaccinazione anti-rosolia?).
In quel distretto, che è quello cervicale, molte sono le cause che portano a infiammazione, anche un raffreddore, otite, cause odontoiatriche e così via.
E' chiaro che si stava "sgonfiando", ma se compulsivamente lo tocca, si ri-infiamma, provocando quindi questa tumefazione.
Vada dal medico curante, anche per i sintomi respiratori che ha avuto che è importante attenzionare!
Ultimo consiglio: STACCHI DALLA RICERCA INCESSANTE SU INTERNET. L'ansia non le fa bene, chiaramente.
Ci aggiorni se vuole.
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#2] dopo  
Utente
Lo so dottore che non dovrei cercare su internet, ma non ce la faccio.

Ho provato a fare di tutto per tenere a bada queste mie paura. Psicoterapia, antidepressivi per un anno, ansiolitici. Non c'è niente da fare, niente riesce a darmi una calmata e proprio per questo non prendo più nulla.

La cosa paradossale è che fino a 3 giorni fa stavo perfettamente, ero tranquillo. Ora dormo male, provo la febbre 5 volte al giorno anche se la temperatura è normale, appena ho un prurito lungo il corpo durante la giornata vado in agitazione perché ho letto che è segnale di linfoma, ho perso appetito e non riesco a fare nulla. Mi sento come spacciato.

Il mio medico curante è disponibile il 26, ma io non riesco a vivere così fino a quel giorno. Vorrei correre al pronto soccorso e farmi visitare, anche a costo di pagare il biglietto.

[#3]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2021
Ma quale pronto soccorso! In questo periodo, soprattutto, lascia perdere!
Non hai motivo di pensare cose così brutte, fra l'altro mi hai riportato che questo linfonodo era diminuito di dimensione, difficilmente un tumore diminuisce.
Un linfonodo "cattivo" è poi un linfonodo che si fonde con gli altri, non è mobile.
Nel 2021 c'è la costante ricerca di consulto su internet su temi così delicati come i linfonodi. Aspetta il tuo medico curante senza patemi d'animo.
Piuttosto, pensa seriamente di curare questa ansia, non fa bene; devi essere tu più forte e affrontarla per bene.
Sei giovane e non stare continuamente a cercare su internet.
Stai sereno, e rimani a casa!
Ciao
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra

[#4] dopo  
Utente
Non riesco a capire se è fisso o meno. In alcune posizioni sembra essere duro e non mobile. Se sto rilassato con il collo però appare più mobile, da rilassato se lo prendo tra gli indici delle due mani si muove con un'escursione in tutte le direzioni di circa 0,5 cm.

Non so cosa pensare, cercherò di non farci caso e di lasciare che la zona si disinfiammi da sola, ma la paura è tanta.

La ringrazio per l'aiuto dottore, seguirò i suoi consigli sperando che tutto sia ok, ma le premesse non mi sembrano buone.