Utente
Buonasera, da circa un mesetto ho notato un peggioramento di un acufene orecchio dx che ho da molti anni, c on una ipoacusia a partire dalla frequenza di 3000 hz a che scende a 50 db come esame audio metrico.
In questi anni non ho effettuato nessuna cura in quanto ritenuto conseguenza di trauma acustico e/o inizio di otosclerosi e quindi da tenere solo sotto controllo. (ho 50 anni).
Adesso la cura prescritta è DEFLAN 30mg+ MICROSER 24mg
per 15 gg (naturalmente il cortisone a scalare).
Vi chiedo se alla fine per gli acufeni esiste una cura che possa ridurlo o sono solo tentativi per rallentare il peggioramento? Ci sono degli esami specifici per risalire alle cause?
Mi preoccupa l'assunzione di cortisone ma di più del MICROSER per i suoi effetti collaterali, ed inoltre ho letto che in alcuni casi l, 'acufene è aumentato doponl' assunzione del MICROSER.
Inoltre interagisce con la pressione?
Prendo il blopress la mattina.
Grazie per la risposta.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' il cortisone che puo' innalzare la pressione arteriosa e non l'altro prodotto che cura il microcircolo. Comunque sia, la cura in questione non mi sembra del tutto idonea per il suo caso. Vorrei sapere se l'ipoacusia sia solo dx o bilaterale
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Inizialmente e fino a due anni fa, l'acufene era monolaterale a dx. Dal controllo recente anche a sx adesso c'è un abbassamento dell'udito con andamento simile al dx ma di minore entità. Non avverto a sx acufene. Pero devo dire che la prova audiometrica non mi ha convinto molto per la modalità, nel senso che non ero chiuso in una cabina isolata con il pulsante, ma seduto nello studio ed alzavo il braccio. Spesso il tono si sovrapponeva al fruscio del braccio quando lo alzavo e soprattutto ai toni alti creava confusione. Con questo non voglio dire che non ci sia un problema di ipoacusia, però forse è meno grave di quel che è sembrato. L'aumento del fischio continuo a dx comunque lo avverto. I miei dubbi nascono dal fatto che ho sempre letto che la causa e la cura degli acufeni non è facile individuarla, quindi volevo esser certo che una cura con cortisone e microser potrebbe portare più benefici che problemi dovuti ai medicinali stessi. Grazie

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ormai, deve portare a termine la cura iniziata e, nel caso non dovesse sortire risultati evidenti, allora sarà bene consultare un altro Specialista. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori