Setto nasale deviato, ipertrofia dei turbinati, ispessimento mucose e nessun allergene rilevato

Buonasera, cerco di essere il più descrittivo possibile.

Tra qualche mese compirò 25 anni e da sempre ho problemi che riguardano il naso.
A 9 anni mi operai di adenotonsillectomia.
Di quest'operazione non ricordo particolari benefici.
In età adolescenziale feci una visita orl in cui mi venne detto che avevo il naso pieno di mucosa allergica.
Dopo la terapia, però, non rifeci visita (all'epoca avevo 13 anni).
Da qui, quindi, mi sono un po' abituato a convivere con questo problema, che però è peggiorato dall'inizio di quest'anno.
Tutto era partito da una tosse notturna, che tempo dopo è svanita.
Il medico di base mi ha consigliato la visita allergologica, mentre tramite mio padre ho avuto appuntamento con un otorino.
Quindi, prima di incontrare lo specialista, stavo assumendo Aerius e Brusonex.
In questa visita mi sono state diagnosticate deviazione del setto nasale verso sinistra e ipertrofia dei turbinati, con conseguenti infiammazioni scatenanti riniti croniche e sinusiti.
Il muco che riguarda il naso è di colore bianco, a volte, nei casi più gravi, giallo.


La visita specialistica è stata effettuata in data 11 febbraio.
Da qui, subito, sono riuscito ad effettuare:
-il 13 febbraio il tampone nasale e faringeo colturale, con esito negativo;
-il 15 febbraio la TAC del massiccio facciale che ha dato il seguente esito: "marcato ispessimento della mucosa dei seni mascellari e delle celle etmoidali su base floristica cronica.
Regolare la pneumatizzazione delle restanti cavità parà nasali.
Non segni di riassorbimento osseo.
Deviazione a destra del setto nasale con ipertrofia dei turbinati medi e inferiori";
-il 16 febbraio ho effettuato i test allergologici.
Avevo interrotto l'uso dell'antistaminico dall'11 febbraio (una compressa la sera) e del cortisone dal 13 (in quella mattina ho effettuato un solo spruzzo per non toglierlo totalmente), così mi era stato consigliato dal dottore che effettua questi test.
L'unica cosa che ha fatto reazione è l'istamina per restare la validità, il resto tutto negativo (acari, graminacee, ecc...).


Oggi ho effettuato una nuova visita dallo specialista orl e ha detto che l'operazione di correzione non è necessaria, che ho una narice sgombera da cui ha potuto vedere precisamente i turbinati e mi ha detto che dovrei eseguire il rast test in quanto secondo lui l'esito del patch è inconcludente.
Ha ribadito inoltre l'errore del referto tac che segna una deviazione verso destra, mentre secondo lui è verso sinistra.
Mi ha detto di continuare le cure con Aerius, Brusonex e Rinazina sciacqui con acquamarina, per poi riprendere appuntamento tra 20 giorni ed esaminare meglio.


Vi scrivo perché, dopo una prima euforia, mi sento punto ed a capo e questo problema del naso sta diventando un handicap.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,3k 1,1k
In base a cio' che descrivi, credo anche io che non sia necessario l'intervento chirurgico per la correzione della deviazione del setto nasale e la bonifica dei seni paranasali interessati dal processo infiammatorio cronico. Considerata, inoltre la sintomatologia allergica descritta, non credo anche che serva un vaccino. Concludendo, occorre semplicemente fare una cura mucolitica, antinfiammatoria ed antistaminica e, penso, il tutto si dovrebbe risolvere .
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa