Utente
Buongiorno dottori,
intanto vi ringrazio per il servizio che fornite, che ho sempre trovato veloce ed esaustivo.

Sono una giovane mamma di un bambino di 19 mesi molto vivace ed intelligente.
Sto terminando il mio percorso di studi universitario, tra qualche mese prenderò la laurea magistrale, e, soprattutto durante le sessioni d'esame, ho sempre avuto la fortuna di avere l'aiuto sia dei miei genitori sia dei miei suoceri per la gestione del bambino, che sta volentieri con tutti.
Ho allattato per oltre un anno, e da quando ho smesso il bambino a volte si ferma anche a dormire dai nonni, in particolare quando devo iniziare la mattina presto a studiare o quando io e il mio compagno usciamo a cena fuori da soli (In ogni caso non più di due volte al mese).
Vi chiederete, dove sta il problema?
Ecco, io a volte temo che il bimbo non sia molto legato a me, perché quando dorme dai nonni non fa una piega! Se siamo a casa noi tre lui si vuole quasi sempre addormentare con la mamma, ma se è con qualcun altro non è mai capitato che mi cercasse, e quando lo vado a prendere qualche ora dopo oppure il giorno seguente molte volte non mi calcola nemmeno.
Una volta addirittura sembrava che si fosse "offeso" e non voleva venire in braccio da me.
Spesso mi viene detto che dovrei essere contenta di questa sua indipendenza, e da una parte lo sono, ma non nascondo che a volte tendo a mettere in dubbio il rapporto che ho costruito con lui, mi sembra di non essere più di tanto il suo "punto di riferimento", anche perché quando è coi nonni e ci sono anche io, sembra che esistano solo loro.
Quando siamo insieme cerco di essere equilibrata: lo coccolo, gli faccio sentire sempre il mio amore senza però "soffocarlo"; cerco insomma di fare in modo che si senta libero di esplorare senza essere troppo apprensiva.

Volevo un parere da chi è più esperto di me, è la prima volta che sono genitore, e vedo tanti bambini super attaccati alla mamma, che la cercano sempre, che vogliono che sia sempre vicina.
Non nascondo che a volte penso di sbagliare qualcosa.
Grazie in anticipo e buona giornata.

[#1]  
Dr. Bruno Gianoglio

24% attività
16% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Sicuramente lei non sbaglia niente e le reazioni di suo figlio sono assolutamente normali. La relazione va vissuta serenamente.
Dr. Bruno Gianoglio -
Direttore
Nefrologia - Dialisi - Trapianto Pediatrico
Torino

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore, mi rendo conto che quanto più io cerco di star serena, tanto più il mio rapporto con il bambino ne beneficerà.
Lei pensa che la permanenza dai nonni per uno o due sere al mese possa essere positiva per il bambino? E il fatto che lui non mi cerchi che cosa può significare?