Utente 450XXX
Buongiorno illustri dottori, sono due settimane, anche qualcosa di meno, che ho in alcuni momenti della giornata come un bisogno di tossire. Cerco però di non tossire per paura di irritare qualcosa. Diciamo che ho tossito apposta nella settimana precedente nella convinzione di avere un linfoma dato che dato che da sei mesi ho un lieve prurito migrante di natura definita psicosomatica o dovuta a un rialzo dei sali biliari completamente isolato con ecografia addome completo e valori negativi che sto indagando con l'aiuto di un epatologo esperto. Ho fatto una visita gastroenterologica ed internistica e non hanno dato minimamente attenzione al sintomo reputandolo insignificante. Ho fatto l'anno scorso, un paio di mesi prima della comparsa del prurito una rx torace completamente negativa. Riesco a non tossire per tutto il giorno, massimo un colpo di tosse, specie dopo il pasto ma non sempre. La tosse sembra senza catarro se tossisco fuori del pasto, dopo il pasto sembra essercene un filino. Se vado in ansia o ci penso sento subito questo bisogno di tossire. Per gli inizi di giugno mi recherò da un ematologo tanto per essere tranquillizzato. Grazie mille a chi mi vorrà aiutare, non lesinerò sulle stelline delle recensioni. È un momento molto difficile, dormo un'ora a notte da venti giorni, sono in attesa di ana, ama, anticorpi anti duttuli biliari, e anti lkm, temo una cirrosi biliare primitiva e l'ansia purtroppo non mi lascia più stare. Unica nota: sono stati fatti lavori in casa con vernice fresca e polvere di caccinacci, può centrare qualcosa? È comparso tutto dopo questo evento n il sintomo non mi crea particolare disagio per la sua discontinuità (se non ci penso me ne scordo quasi alle volte, poi d'improvviso ecco il controllabile bisogno di tossire), se non paranoia. Grazie

[#1]  
Dr. Luca Ferrara

20% attività
0% attualità
0% socialità
ANZIO (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2018
salve mi sembra di capire che esiste una evidente componente ansiosa che andrebbe comunque trattata al fine di ridurre ogni eventuale dubbio diagnostico. Cercherei di escludere una componente da reflusso gastrico . I recenti lavori in casa sicuramente possono aver contribuito ad accentuare il disturbo.

Con cordialita' Dott. Luca Ferrara
Dr. luca ferrara

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Grazie infinite dottore, mi ha tranquillizzato. Oggi va molto meglio, se togliamo il prurito. È dalle 10 che non sento più questo bisogno di tossire, spero continui così! Quando andrò dal gastroenterologo, tra qualche settimana, chiederò delucidazioni in merito. Grazie davvero infinite, mi ha dato un pochino di serenità

[#3] dopo  
Utente 450XXX

Sono esagerate le mie supposizioni di avere un linfoma per questa tosse che poi effettivamente non c'è...vero? Mi hanno escluso il linfoma anche sul versante prurito...però dalla comparsa di questo bisogno di tossire saltuario che non si traduce in tosse se non di rado ho sempre questo spettro. Ma la tosse in quei casi come è?