Utente 991XXX
Buon giorno,
Poco più di due anni fà ho avuto un pneumatorace spontaneo recidivo, nel senso che il primo sintomo si è manifestato nel settembre 2006 e successivamente a fine settembre 2006 ho avuto una ricaduta.
I medici curanti mi hanno fatto pervenire subito dopo un certificato medico per il lavoro, visto che faccio un lavoro molto pesante in una acciaieria proprio nel reparto di laminazione.
Tutt'oggi dopo il secondo caso, sono sempre stato bene, solo quando faccio sforzi eccessivi ho dei dolori al petto, nella parte interessata.
Il mio problema è arrivato poco tempo fà:
Il medico delle ditta mi ha fatto idoneo per il lavoro che faccio, quindi il certificato medico è decaduto, ma la cosa che mi ha colpito è che non mi ha sottoposto a nessuna visita specialistica (non so sinceramente se dovevo farla).
Comunque io per primo vorrei essere sicuro e tranquillo di poter tornare a fare quello che ho sempre fatto in passato.
I medici mi hanno detto che per stare tranquillo dovevo prendere come minimo 10 kg ma aimè, pur mangiando anche al di sopra della norma, questo non è accaduto, infatto sono molto magro (59 Kg per 1,78 di altezza).
Quindi alla fine dei fatti vorrei solo sapere se dovrei fare una visita più approfondita o se è normale che da una spirometria (ripetuta 3 volte) e un pò di respiri profondi può arrivare una idoneità lavorativa per il mio caso.
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Stefano Bonomo

24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Buongiorno,
penso che lei abbia riferito le sue patologie al medico competente della sua azienda e che lui abbia valutato la sua idoneità lavorativa in base alla spirometria ed esame obiettivo nella visita medica .
Il pneumotorace spontaneo è certamente vissuto come un evento drammatico da chi ne viene colpito ,ma quando clinicamente il quadro respiratorio è risolto se non ci sono complicazioni il paziente ritorna ad un vita del tutto normale .
Comunque lei può sempre chiedere al medico competente una visita straordinaria per motivi di salute documentata dalla certificazione in suo possesso per poter rivalutare l'idoneità lavorativa.
saluti
DOTT. STEFANO BONOMO MEDICO COMPETENTE AZIENDALE-Specialista in Medicina del Lavoro-