Parere referto rx post covid

Buongiorno,
Due mesi fa ho fatto Covid 19 con poca febbre e tosse, a distanza di tutti questi giorni ho fatto tampone risultato negativo, però a causa di vari dolori al petto e problemi di respiro che continuo ad avere il mio medico mi ha fatto fare vari esami tra cui Rx torace il cui referto dice: non acuzie in atto, ombra cardiaca mediana, rinforzo generalizzato della trama, a seguito dell'esito il medico mi ha detto che sicuramente ho fatto il covid e che questo può aver lasciato qualche segno nei polmoni, mi ha quindi prescritto una visita pneumologica ma mi ha detto di stare tranquillo e continuare a vivere normalmente, il problema è che adesso vivo con la paura di avere qualcosa di grave, tra l'altro sono tornato a lavoro e non riesco concentrarmi per via dell'ansia, quello che vi chiedo è, se il problema riscontrato nella Rx può essere grave, se ho bisogno di cure e se posso continuare a vivere normalmente per il momento senza preoccupazioni eccessive
[#1]
Dr. Vito Di Cosmo Pneumologo 988 47
Il referto del suo RX torace dice: non acuzie in atto ovvero normale. Il rinforzo della trama NON ha davvero alcun significato clinico. Lo si legge nel 90 e passa per cento dei referti di polmoni assolutamente normali. Con il tampone negativo lei ha la grossa fortuna di sapere di non essere né affetto da covid e neanche portatore del virus. Tutt'al più PROTETTO, ormai, dai suoi anticorpi. La sensazione legata al respiro è dovuta inevitabilmente ad ansia che le dà tensione di tutti i muscoli corporei compresi i muscoli inspiratori. Non rilassandosi non permettono la fuoriuscita, lo svuotamento completo dell'aria presente nei polmoni. Così lei respira con i polmoni già semi pieni di aria e magari sente un po' di difficoltà a riempirli ccompletamente proprio perché parte a respirare con i polmoni un po' più pieni del solito. Una spirometria effettuata dal suo pneumologo di fiducia le darà la conferma. Intanto molto semplicemente ma molto efficacemente potrà misurare la sua quantità di ossigeno con un saturimetro che ormai si trova un po' dappertutto nelle farmacie. Se la saturazione fosse superiore a 94% può stare del tutto tranquillo. Tenga conto che il massimo della normalità è intorno al 97 98%. 99 - 100% di saturazione lo ha a chi sta respirando più della norma, proprio per ansia! quindi TRANQUILLISSIMO!

Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta, è vero che l'ansia con cui convivo da tempo ormai ha un grosso effetto sul mio corpo tant'è che soffro spesso anche di colon irritabile, e altri malesseri con cui convivo da qualche anno dopo un periodo di forte stress e depressione, inoltre il momento migliore della giornata è la sera quando mi metto a letto, a lavoro sono obbligato a tenere la mascherina e immagino che questo non aiuti una corretta respirazione, la ringrazio comunque per i chiarimenti sul referto.
[#3]
Dr. Vito Di Cosmo Pneumologo 988 47
La mascherina non influisce affatto Sulla respirazione ma solo sulla sensazione che essa può dare. Bisogna abituarsi è tutto ritorna esattamente come prima con o senza mascherina.

Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa