Utente
Gentile dottore, le scrivo perché oggi dopo aver indossato per tre ore e mezza la mascherina in un luogo chiuso e senza aria condizionata, nel momento in cui l ho tolta ho avuto una sensazione strana come se mi mancasse aria e ho avuto qualche capogiro e la sensazione di vista che si annebbia, dopodiché il cuore ha iniziato a battere più forte e mi tremavano le braccia e le mani.
Prima di avere queste sensazioni sono stata in macchina con aria condizionata accesa ma non in maniera eccessiva.
Vorrei sapere sarà stata l aria condizionata oppure qualche problema di mancanza di ossigeno al cervello?
Oppure da cosa può dipendere?
Sono molto preoccupata spero in una sua risposta
La ringrazio e mi scuso per il disturbo
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Salve signora, da ciò che mi descrive mi sembra l'esatto contrario di mancanza di ossigeno. Sembra che lei abbia avuto la sensazione di mancanza di aria ed abbia respirato più del necessario. Se avesse misurato la saturazione in ossigeno in quel momento, probabilmente avrebbe ottenuto un valore superiore alla norma. Ma se l'ossigeno anche se arriva al 100% di saturazione non da problemi, l'anidride carbonica viene consumata sempre di più con l'aumento del respiro come classicamente avviene durante una sensazione di ansia e relativa dispnea. La ventilazione maggiore del dovuto Abbassando le l'anidride carbonica le dà , però, alcalosi respiratoria con lievi vertigini che passano però nell'immediato senza alcun problema.
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo