Utente
A marzo 2020, mia mamma (anni 61, non fumatrice), ha contratto il Covid.
La sua prima tac riportava: Esame TCMS eseguito in urgenza con scansioni ottenute su piani assiali acquisite senza somministrazione e.
v. di mdc.
Nel contesto di aree consolidative parechimali in atto, co miesistono foci sparsi di polmonite interstiziale.
Attuare relative procedure per covid.

Dopo essere stata ricoverata è guarita e le è stata fatta una nuova TAC di controllo il 29/06 che riporta: Al controllo odierno, dal confronto con precedente TC presente in archivio, si documenta risoluzione pressoché completa delle aree consolidative parechimali, di significato flogistico, note bilateralmente, permanendo allo stato attuale lieve ispessimento liscio dei setti interlobulari, con morfologia reticolare, nelle porzioni subpleuriche del LID ed, in minor misura, del LIS, ed alcune altre strie di addensamento parenchimale, di significato fibrotico - disventilatorio, nel lobo medio.

Meglio evidenti alcuni micronoduli non calcifici, di verosimile significato fibrotico, i maggiori rispettivamente nel segmento apicale del LID (3mm), anteriore del LSS (3mm), basale laterale del LIS (5mm), basale medio del LIS (3mm); alcuni piccoli ispessimenti nodulari, verosimilmente fibrotici, del profilo pleurico, il maggiore nel segmento basale laterale del LID (5mm); modesti esiti fibrotici biapicali con, in sede apicale destra, area consolidativa a margini irregolari, con alcune calcificazioni contestuali, delle dimensioni massime di 10x8mm (APxLL), in verosimili esiti ma meritevole di eventuale follow-up.
Sostanzialmente sovrapponibile il rimanente quadro di base relativo al torace.

Può spiegarmi cosa c'è?
Cosa sono quei micronoduli?
Possono essere di natura maligna/tumorale?

Tra i vari test fatto è inoltre risultata positiva al Quantiferon:
Rilascio gamma INF con Ag nullo 0.08 IU/ml
Rilascio gamma INF con mitogeno >10
Rilascio gamma INF con Antigeni TB >10
Rilascio gamma INF con Antig.
TB modificati >10
Interpretazione TB latente Positivo
Interpretazione TB latente in progressione Positivo
La ringrazio in anticipo e spero in una sua celere risposta! Se necessario posso allegare altre analisi effettuate.

[#1]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
I vari piccoli noduli fino a 5 mm non hanno al momento alcun significato e non possono essere studiati meglio in quanto anche ALLA PET risulterebbero affatto. Il nodulo di 8-10 MM apicale destro presenta una calcificazione al suo interno ed è del tutto verosimilmente un esito. Non sembrerebbe essere nulla di evolutivo. Converrà quindi eseguire controlli TC a distanza di 3,1 poi altri 6,1 poi un anno, e quindi altri 2 anni. Se i noduli rimangono di queste dimensioni va bene così. Dovessero aumentare di volume e cambiare forma sarebbe utile una PET TC e quindi una consulenza chirurgo toracica, eventualità improbabile Ma da tener conto per assoluta sicurezza. La TBC latente evidenziata col quantiferon non rappresenta una patologia tenendo conto anche che alla TC torace non sono evidenti caverne o immagini di tubercolosi attiva. Dovesse avere febbricola dimagrimento astenia potrebbe effettuare esame dell'espettorato per ricerca BK, BK PCR o anche coltura. Anche questa eventualità sembra improbabile Ma da tener conto sempre per nostra tranquillità.
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente
Grazie della sua celere e chiara risposta! Non sa quanto ci ha rassicurato! Quindi anche "ispessimento liscio dei setti interlobulari, con morfologia reticolare, nelle porzioni subpleuriche del LID ed, in minor misura, del LIS, ed alcune altre strie di addensamento parenchimale, di significato fibrotico - disventilatorio, nel lobo medio" riportato nella prima parte del referto, non è nulla di preoccupante per ora? Un'ultima domanda, cosa vuol dire "Interpretazione TB latente in progressione: Positivo" ?
Se volesse rispondermi anche a queste domande le sarei molto grata!
La ringrazio per il suo tempo e la sua competenza e le auguro buona giornata!

[#3]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
TB latente significa solo che ha avuto in passato contatto con il batterio BK ma non significa che abbia contratto la malattia. Pale batterio però viene solitamente murato vivo come si dice in aree calcifiche o micro calcifiche che con gli esami radiografici spesso non si evidenziano. Rappresentano una forma di immunità alla nuova eventuale infezione tubercolare ma, se ve cadessero le difese immunitarie, come per esempio una lunga terapia corticosteroidea o immunologia, potrebbero in teoria riprendere attività. Chi dovesse effettuare una terapia immunologica per esempio ed ha una TB latente conviene che effettui una terapia antitubercolare preventiva a eliminare eventuali batteri bloccati e rimasti vivi nella calcificazione.
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille! :)