Utente
Buongiorno, sono un ragazzo di 29 anni e da praticamente e da praticamente 4 mesi che soffro di presenza continua di catarro in gola che mi fa continuamente deglutire in piu a volte faccio dei colpi di tosse per cercare di espellere il catarro ma con scarso risultato perche riesco solo a deglutirlo.

A settembre sono stato dal mio medico curante che sentendomi i polmoni sostiene di non sentire nulla e di procedere con un mucolitico per due settimane, al termine delle due settimane la situazione non è cambiata, dopo altre due settimane mi reco di nuovo dal medico per un nuovo consulto, anche in questo caso mi visita e non sente nulla ai polmoni e pensa a un possibile reflusso io invece pensando a un possibile tumore al polmone per via dei miei sintomi, gli ho chiesto di fare un rx al torace ma io Dottore mi ha detto che non era il caso di farla e invece di fare una visita odontoiatria, che ho fatto, il referto dice: in laringoscopia indiretta segni di laringite posteriore da possibile reflusso gastro-esofageo in rinoscopia ipertrofia dei turbinati inferiore.

E mi ha dato una terapia di lucen, esofaril e kesol spray per due mesi, ora sono passate altre 3 settimane ma i miei sintomi di tosse e catarro non cambiano e sono seriamente preoccupato che possa essere un brutto male visto i sintomi, ho chiesto di nuovo al mio medico se poteva prescrivere una rx ma continua a dirmi di continuare con la terapia.

Chiedo a voi Medici di darmi una mano e chiarimi se le mie preoccupazioni posso essere fondate.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Marcello Zanna

20% attività
16% attualità
0% socialità
BAZZANO (BO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Buongiorno, devi innanzitutto tranquillizzarti, in quanto i sintomi riferiti (catarro in gola) non sono sintomi che facciano pensare a tumori polmonari. Soprattutto alla tua età, soprattutto se non vi è sangue mischiato al muco, anche se non scrivi se sei soggetto fumatore o no, cosa questa molto importante, per l'azione irritante che può avere il fumo sulle mucose anche delle prime vie aeree. Spero quindi che non sia fumatore per poter migliorare più in fretta dal sintomo fastidioso.
Comunque il tuo medico si è comportato in maniera del tutto adeguata ai sintomi riferiti (catarro in gola e non bronchiale) sottoponendoti a una visita OTORINO (non odontoiatrica come hai scritto) con fibrolaringoscopia che ha evidenziato irritazione da reflusso a livello del laringe.
La terapia è adeguata ma va fatta a dosi piene. Il Lucen 20 mg deve essere assunto 15 min. prima di colazione e prima di cena per un mese, poi fare un mantenimento con 20 mg prima di pranzo per alcuni mesi, associato a Marial buste prima di coricarsi e dopo i pasti ma soprattutto è importante l'igiene alimentare, evitando prima di coricarsi arance, cioccolato, spezie, menta, liquori, vino (soprattutto il rosso tannico) e birra, pizza, insaccati. Calare di peso se vi è eccesso ponderale.
Non coricarsi prima di 2-3 ore dal pasto, alzare la testata del letto.
Evitare il fumo anche passivo.
Se il muco è chiaro non serve antibiotico, ma se purulento con colore giallo-verde utile ciclo di antibiotico tipo amoxicillina ac clav., utile ciclo di aerosol con fluimucil + clenil -A per via nasale con forcella.
Utile consulenza gastroenterologica con eventuale esofagogastroscopia per valutare e trattare adeguatamente la presenza della patologia che determina il reflusso, in genere un'ernia dello jato esofageo.
I raggi al torace, se non vi sono sintomi polmonari, in questa fase non sono utili ma dannosi.

Auguri.

.Dr Marcello Zanna
Dr. Marcello Zanna

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,le riscrivo a distanza di una ventina di giorni visto che il mio problema continua ancora e avendo pareri discordanti tra due medici (sulla mia RX al torace)sono ancora qui a chiedere dei chiarimenti.
Come puo aver intuito ho effettuato una rx al torace con esito:Esame eseguito con tecnica biproiettiva.
Non alterazioni infiltrative parenchimali a focolaio in atto nè pleurico.
Ombra cardiaca in asse,nei limiti di norma.
Banda distelettasica al campo medio di destra.
Sono anche disposto a mandarle le immagini dell esame in quanto vedendo le immagini delle lastre il mio medico di base sostiene ancora che il problema non derivi dai polmoni,mentre sentendo il parere di un altro medico di base sostiene che ci sia un tappo di catarro da sciogliere ,ho provato a prendere per una settimana zimox ma non è cambiato nulla, ed ora sono al 4 giorno di cefixoral da 400mg ma non sto notando nessun miglioramento anzi il catarro con colpi di tosse è sempre presente.(sono un ex fumatore ormai da 6 anni).Sono confuso e non so se il mio problema sia questo tappo o derivi come abbiamo detto in precedenza dal reflusso.