Difficoltà a respirare bruciore petto e dolore alla schiena

Buonasera arrivata qui perché vorrei capire cosa ho... sono circa 2 anni che accuso una notevole difficoltà nel respirare e come se avessi bisogno di fare un respiro più profondo come se mi sentissi insoddisfatta del respiro... accuso un senso di bruciore al petto e un dolore alla schiena è una sensazione che mi sta facendo impazzire ho avuto diversi consulti da diversi specialisti ho eseguito rx torace 2 anni fa e consulto specialistico na non mi è stato riscontrato nulla non soddisfatta ho continuato a girare ho avuto fino ad oggi altri 3 consulti specialistici di cui solo uno mi ha detto di avere una broncopneumopatia ostruttiva su base allergica pur con un risultato di valori normali con spirometria.
Ieri ho avuto un altro consulto presso un altro specialista dopo visita e spirometria con valori normali mi ha detto anche lui che x lui non c’è nulla e non può dare nessuna terapia perché è tutto apposto, ci tengo a precisare che non ho nessuna tosse ne altro disturbo voce rauca o altro sono stata fumatrice e ad oggi sto cercando di eliminare il fumo mantenendo sulle 4 /5 sigarette al giorno.
Quello che vorrei capire purtroppo il mio è un disturbo invalidante temo x la mia salute ho paura che non si accorgano che ho qualcosa non so se è il caso di ripetere un esame radiografico perché nessuno fino ad ora lo ha ritenuto indispensabile e la mia paura è che ci sia qualcosa di silente anche con una spirometria normale... mi scuso se mi sono dilungata ma avrei bisogno di una spiegazione potrebbe esserci un problema grave il mio pensiero in verità è rivolto al peggio e con una visita specialistica potrebbero non accorgersene Questo pensiero mi sta consumando e questo fastidio continua ad essere li grazie anticipatamente della risposta
[#1]
Dr.ssa Giuseppina Scarcia Pneumologo 10
BISOGNA IN PRIMO LUOGO ESCLUDERE LA PRESENZA DI ANSIA/STRESS
IL REFLUSSO GSTROESOFAGEO CON SUCCO GASTRICO ACIDO PUO' PROVOCARE UN'ESOFAGITE CHE CORRISPONDEREBBE AI SUOI SINTOM
E' INUTILE CHE CONSULTI ALTRI PNEUMLOGI,MA ESEGUA VISITA GASTROENTROLOGICA PER POSSIBILE ESOFAGOGASTROSCOPIA-
ESCLUDA O CURI SINTOMI DI ANSIETA' SE PRESENTII

Dr.ssa Giuseppina Scarcia

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio per il consulto immediato forse l ansia e lo stress potrebbe essere una delle cause chi non ne soffre di questi tempi... il bruciore che avverto non è continuo a volte si manifesta a volte no ma il disagio è proprio questa mancanza di fiato...e quindi la mia paura è che potessi avere insomma un problema più grande e quindi sottovalutato, non credevo che un reflusso potesse essere la causa di un tale disturbo non me ne hanno mai parlato... la ringrazio di nuovo e le auguro una buona giornata

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa