Utente
gentili Dottori,
sono un ragazzo di 21 anni e soffro di eritrofobia penso da una decina d'anni ormai.
da adolescente pensavo che sarebbe passata col tempo la cosa, ma qualche tempo fa mi sono reso conto che non sarebbe mai cambiato nulla e ho deciso di documentarmi sul problema.

mi sono rivolto a uno psicoterapeuta e ho seguito 4 mesi di terapia psicanalitica, riuscendo a capire meglio il problema e ad averne un quadro maggiormente dettagliato. nonostante mi sia stata in qualche modo utile nella comprensione di me stesso, questa terapia non ha attualmente portato ad alcun risultato nel combattere le vampate di rossore e l'ansia che pervade il mio carattere e sono perciò orientato a concludere il rapporto con la mia terapeuta.

nel frattempo mi sono confrontato tramite internet con altre persone che soffrono del mio stesso disagio ed è venuto fuori che diversi hanno risolto tramite un farmaco antidepressivo che è il Sereupin, sul quale mi sono documentato a lungo per quanto riguarda effetti collaterali, eventuali dipendenze, ecc...

ora sono dell'opinione di voler provare una terapia farmacologica basata su questo farmaco, ma non so a che psichiatra rivolgermi, non ho alcun contatto.
inoltre mi sembra pretestuoso e presuntuoso presentarmi da un professionista e imporgli questo mio volere (rispetto allo specifico farmaco), ma allo stesso tempo mi sembrerebbe una visita (e soldi buttati relativi) inutile se mi vedessi prescrivere qualche blando palliativo.

quindi scrivo qui per sapere se effettivamente quella che ho in mente è una strada percorribile, sensata, ed eventualmente se fosse possibile avere qualche contatto di psichiatri a cui sarebbe possibile rivolgermi.

grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

rivolgendosi ad uno psichiatra dovrà seguirne le indicazioni.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
la paroxetina (*Sereupin ed altri) è un farmaco efficace nella fobia sociale, della quale l'eritrofobia potrebbe essere un sintomo, ma è necessario che ci sia uno psichiatra, un medico intendo, che faccia la diagnosi, perchè -appunto- l'eritrofobia è un sintomo e non una diagnosi.
Aggiungo, per conoscenza sua e di chi è interessato, che anche il Training Autogeno può essere efficace nell'eritrofobia (attraverso la pratica di una particolare immagine-rappresentazione mentale: afflusso di sangue ai piedi), ma questa metodica,di per sè piuttosto rapida, ha questi limiti: 1)deve essere praticata da un operatore bravo ed empatico 2) non tutti i soggetti sono adatti,indipendentemente dalla diagnosi.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-