Utente 997XXX
salve dottore io purtroppo ho vertigini continue che nn mi fanno vivere serenamente.ho fatto rmn tutto ok,otorino ok,fisiatra ok ,vista ok,esami di sangueok,ho solo una verticalizzazione del rachide cervicale ma mi chi chiedo è mai possibile che io stia cosi male?una volta uno pschiatra mi prescrisse seropram e xanax che forse presi nn ricordo fu anni fa,ora mi chiedo ma qs vertigini possono essere veramente solo un ansia mia?ma si puo superare?anzi eleminare qs maledette vertigini?vertiserc nn fa nulla,fluxarten nemmeno ora metto il byte ma niente....mi aiuti

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"una volta uno pschiatra mi prescrisse seropram e xanax"

Per quale diagnosi ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 997XXX

salve dott sempre lo stesso problema vertigini che mi porto da 8anni...era una cura giusta io forse la feci nn ricordo piu ora ma il problema è sempre lo stesso....sa x ora vado da uno psicologo al consultorio vicino casa e mi disse dai superale da sola nn prendere farmaci sei solare devi farcela....ma io mi chiedi ci sn persone che hanno vertigini psichiche da somatizzazione?grazie sempre

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"era una cura giusta" nel senso che il problema era risolto mentre faceva questa cura ?

"ora vado da uno psicologo al consultorio vicino casa e mi disse dai superale da sola nn prendere farmaci sei solare devi farcela...."

Questo commento è veramente sconcertante. Perché poi lo psicologo dovrebbe esprimersi in merito ai farmaci che non essendo medico non conosce... Al di là di questo comunque farcela da solo è un po' come dire che non esiste il problema. Invece mi pare che esista.
Se uno ritiene che la malattia "passi da sola" è una cosa, dire "devi farcela da solo" è proprio una frase priva di senso. Inoltre perché "devi" ? Rispetto a quale dovere, di tipo morale ?
Oltretutto se c'è una cura passata che aveva funzionato che significa indirizzare la persona a evitarla in caso di recidiva ?

Nei disturbi da somatizzazione la pseudo-vertigine e vari sintomi riferiti all'instabilità, sensazione di sbandare, di andar giù, paura di svenire, di perdere contatto con la realtà etc sono comuni. E trattabili.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 997XXX

grazie dott quindi io dovrei riprendere quella cura,me l aveva prescritta un neurologo,potrei riiniziarli

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

la reintroduzione di un trattamento deve essere fatta direttamente da un medico specialista in psichiatria, che se lo riterra' opportuno potra' variarlo secondo quelli che sono i sintomi che lamenta attualmente e secondo l'evoluzione della diagnosi precedente.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quella cura non è attuale. Va rifatta una valutazione decisa una cura sulla base della valutazione attuale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
E' stata esclusa una causa orale delle sue vertigini?
Una malocclusione dentale potrebbe esserne la causa.
La mandibola infatti è attaccata al cranio tramite il condilo, e una sottilissima lamina ossea di meno di 1 mm separa i due organi.

Quello che succede "al di quà" di questa sottilissima lamina ossea si ripercuote spesso "al di là", e l'orecchio è deputato anche all'equilibrio.

Uma malocclusione può dare, fra i vari sintomi, anche vertigine.

Un dentista esperto in malocclusioni (uno gnatologo, in sostanza) potrà confermare o escludere l'ipotesi.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Utente 997XXX

dot gnatologo grazie x il suo intervento io in qs momrnto sto usando un easy byte x 2settimane è un odontoiatra e m ha detto di provarex 2 sett è di un materiale acquoso nn il solito byte dice che è un nuovo tipo nma ...mi creda i dott m hai rubato tanti di quei soldi promettendoguariggione ora mi chiedo è veramente possibile una verticalizzazione mi dia vertigini ogni goirno????

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Un criterio importante sta nel fatto che il disturbo si fosse risolto con seropram, se è questo che intendeva, quando lo assumeva tempo fa. Precisi se sì o se no, e che diagnosi pose il medico psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 997XXX

dott purtroppo io nn lo ricordo ma qs farmaco è un antivertiginoso?ho paura se fosse un farmaco dipendente ma le chiedo se andassi da un neurologo è lo stesso?

[#11]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
L'Easybite è un bel prodotto per uso temporaneo, che consente una deprogrammazione muscolare.
Non può dare i benefici di un bite costruito su misura, ma permette di ottenere quel minimo di rilassamento muscolare da poter costruire un bite su misura.

Ovviamente deve essere costruito e adattato "nel modo giusto", verosimilmente distaccando i condili dalla fossa glenoidea (mi perdonino i colleghi dell'area PSI), in modo da alleviare la pressione sull'orecchio e sul labirinto (responsabile delle sensazioni vertiginose).

E' possibile che una malocclusione concorra a dare vertigini ogni giorno; come naturalmente sono possibili anche altre spiegazioni non di pertinenza odontoiatrica.

Approfondirei la problematica con il suo dentista gnatologo, più che altro per escludere che esista una componente organica nella genesi del disturbo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, è un farmaco utile contro le pseudo-vertigini e sintomi correlati, come dicevo. Siccome aveva sofferto di qualcosa di non meglio definito per cui le era stato prescritto seropram, mi chiedevo di cosa si trattasse e se in quel periodo il sintomo fosse scomparso o si fosse decisamente attenuato, il che costituisce comunque un criterio di distinzione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 997XXX

dott io il seropram lo presi sempre x lo stesso problema ma nn ricordo se fece effetto io forse x paura di causare dipendenza da psicofarmaci nn presi poi nulla!forse nn accetto che sia un problema mio psicologico e quindi cerco altre cause..certo la cervicale l ho rettilinea ma capoisco pure che personba che hanno problemi alla cervicale nn hanno vertigini ogni giorno....vorrei riprovare ad andae da un neurologo o pscichiatra...ma dott qs farmaca xanax e seropram creano dipendenza?ed un altra domanda ci sn farmaci x qs problema pseudo vertiginoso?grazie sempre da palermo

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

ma come è possibile che non riesca a ricostruire se lo ha effettivamente preso o meno ? Quel che Lei accetta o meno è irrilevante, non accetta soltanto l'ipotesi psicologica (che poi significa cerebrale, non è una cosa astratta), le altre ipotesi le accetta e le approfondisce mi sembra, questa addirittura non si ricorda se l'ha verificata facendo la cura. "Creare dipendenza" non corrisponde a nessun fenomeno se non ad una paura, non capisco cosa vorrebbe dire (crea assuefazione ? xanax sì se assunto a lungo, poco male perché va semplicemente sospeso con gradualità, ma non c'è ragione particolare di assumerlo a lungo - l'altro farmaco non crea assuefazione).
Se vuole riconsiderare l'ipotesi che sia un disturbo di pertinenza neuropsichiatrica interpelli lo psichiatra di allora o il medico di base e poi si faccia guidare, la cura di allora non è detto che sia ancora adatta. Al momento sulla natura delle vertigini non ha una diagnosi precisa, quindi non è possibile chiamarle pseudovertigini.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it