Utente
Buongiorno dottore, 3 anni fa ho scoperto di soffrire di ansia generalizzata e di una lieve forma di depressione. Lo psichiatra mi prescrisse l'Entact, mezza pasticca da 10 mg, sono più di tre anni che ne faccio uso e grazie a Dio sto benissimo, anche se ogni tanto per stress associo alcune gocce di En per addormentarmi.
Con mia moglie stiamo progettando di avere un figlio, se continuo ad usare l'Enctat ci sono dei rischi per il nascituro? Mi consiglia di fermare la cura prima del concepimento?
Le chiedo, altresì, se posso continuare a usare l'Enctat per il resto della mia vita senza alcun rischio per il mio organismo o che strategia medica mi suggerisce.
La ringrazio
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Vito Fabio Paternò

28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
PALERMO (PA)
MESSINA (ME)
CALTANISSETTA (CL)
COSENZA (CS)
RAGUSA (RG)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
gli uomini non devono sospendere la terapia farmacologica che assumono.
Il nascituro non correrà alcun rischio.
Per la futura gestione dell'Entact deve sentire il suo Psichiatra
Cordialmente
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it

[#2]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

aggiungo che, considerata la giovane età, potrebbe essere opportuno valutare la possibilità di un approccio non esclusivamente farmacologico.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com