Utente 236XXX
Gent.li dottori, la mia domanda è molto semplice: perchè nessun medico quando fa un'analisi di un problema e prescrive una terapia non inizia mai con la frase: Partiamo dal principio che non è grave!
Lo so, io sono un ipocondriaco con la paura di ammalarmi gravemente, ma spesso i medici non aiutano.
Dopo un dolore alle costole, mi hanno riscontrato con rx torace un minimo versamento pleurico basale sinistro. Ma sono dubbiosi perche i globuli bianchi sono nella normalità. Mi hanno dato un antibiotico (sono 4 giorni che vado a ciproxin) e mi hanno detto che fra qualche tempo rifaremo la rx per verificare. Perchè non mi hanno detto: tranquillo non è grave è una cosa che si cura certamente! Poi uno va su internet, legge quello che si scrive sulla pleurite e si mette paura e comincia a sentire tanti piccoli dolori che si acuiscono con il solo pensare.
Immagino che la risposta sia; la medicina non è una scienza esatta, in medicina due + due non sempre fa quattro e che i medici non se la sentono di dare certezze per autotutela.
Ma la mia domanda è: questo versamento pleurico è grave?
Grazie dell'attenzione.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Utente 236XXX

Perchè speravo in un aiuto a capire le risposte dei medici che non danno risposte certe. La mia domanda sul mio versamento pleurico se è grave o meno non me la darà nessuno.
Grazie

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
lei pensa davvero di poter avere una risposta seria da parte di chi non la conosce, non l'ha visitata, non ha avuto modo di esaminare le analisi e gli esami strumentali?
Forse pensa che siamo maghi e non medici?
Piuttosto ha mai esposto queste paure a uno specialista in psichiatria per ricevere un aiuto?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4] dopo  
Utente 236XXX

Egr. dottore,
ma io non intendevo assolutamente polemizzare con le vostre risposte on line. Sarei davvero uno sciocco. io intendevo le risposte dei medici che mi hanno visitato e che il più delle volte restano molto vaghi e che cercano di tranquillizzare il paziente senza però mai dare certezze.
Se sono stato offensivo mi scuso, non era questo il mio scopo.
Grazie comunque

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente

Non e' possibile che nel 2012 si possa pensare che lo psichiatra sia una fattucchiera che "indovina" le intenzioni altrui nel tentativo di darle delle risposte cliniche.

Se le e' stato detto, al momento della visita, che non deve preoccuparsi vuol dire ne e' vero.

Le eventuali evoluzioni della patologia sono indipendenti dalla risposta iniziale.

In ogni caso se ha dei sintomi eccessivi rispetto alle sue preoccupazioni per le patologie, una visita psichiatrica può essere utile.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/

https://wa.me/3908251881139

[#6]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
Non sono per niente offeso. Piuttosto sono preoccupato dal fatto che lei ricerchi rassicurazioni che ha già avuto, mettendone in dubbio la veridicità. Se questo è un suo comune comportamento, sarebbe opportuno parlarne da vicino con uno specialista psichiatra per verificare se sia necessario un eventuale trattamento.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it