Utente 649XXX
Sono uno studente universitario di 24 anni e ho seria difficoltà a perdere peso.
Non riesco a capacitarmi ogni giorno di quanto cibo io riesca a mangiare incosapevolmente . Sono stato da dietologi che mi hanno consigliato di seguire una dieta ma dopo poco tempo è scattata in me una repulsione totale riguardo ad un regime alimentare regolato da precise quantità di cibo e tutto questo si è riversato in una totale bulimia incontrollata . Nella mia famiglia ci sono stati casi di grave obesità .Io ritengo che la mia bulimia sia determinata da una sostanziale insoddisfazione affettiva extrafamiliare e da un'auto-ingannamanto nel vedermi allo specchio non per quello che sono ma per quello che mi immagino di esserecome se ci fosse una netta distinzione tra la realtà e la mia immagine riflessa , spero di essermi spiegato in maniera sufficientemente chiara .Ritengo e spero che la situazione nel mio caso sia risolvibile sono alto 1.77 e peso 97 Kg.

Attendo un Suo consiglio .

RingraziandoLa
Matteo C.

[#1]  
Dr. Daniel Bulla

52% attività
0% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
CREMA (CR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
Gentile Matteo,
senza dubbio la situazione che Lei sta vivendo può andare incontro ad un miglioramento, dal punto di vista fisico ma soprattutto emotivo. Il percorso che Le consiglio è innanzitutto quello di iniziare con il contattare un Centro specializzato nella cura del disagio alimentare (ad esempio il nostro, www.auxologico.it).
Personalmente mi occupo da tempo di disturbi del comportamento alimentare. Mi scriva pure su dbulla@libero.it

Cordialmente

Daniel Bulla
Cordialmente

Daniel Bulla

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

prima di fare valutazioni psichiatriche sarebbe il caso di fare delle valutazioni di tipo metabolico ed endocrinologico, soprattutto perche' riferisce di altri casi di grave obesità, che non necessariamente solo legati a bulimia, o che possono comportare una maggiore necessità di cibo per qualche scompenso. La invito a fare tutte le valutazioni del caso e poi a rivolgersi ad uno psichiatra.

Saluti

Dr. Francesco Saverio Ruggiero

www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139