Utente
Circa 15 anni fa ho avuto una prima crisi di ansia molto forte accompagnata da attacchi di panico, scaturita da un periodo particolarmente stressante emotivamente che mi ha portato anche ossessioni (gelosia per il partner, smarrimento d’identità, ossessione per l'omossesualità). Fortunatamente dopo una cura di agopuntura, un po di tranquillanti e grandi cambiamenti (mi sono trasferito all’estero) il tutto si è risolto. Dopo tre anni ho avuto un’altro periodo + breve di ansia ed irrazionalità che si è risolto con un’ulteriore trasferimento di paese ma che ha scatenato la fobia per l’aereo che ho ancora oggi. Negli ultimi otto anni non ci sono stati episodi rilevanti, a parte una forte gelosia ossessiva e la ed a tratti paranoica, nei confronti di mia moglie e la fobia di volare. Circa due mesi fa però ho avuto un terribile attacco di ipocondria, accompagnato da forte ansia ed attacchi di panico, sonno fortemente disturbato, sempre scatenato da un periodo di forte stress emotivo di varia natura. Ero convinto di avere malattie atroci, ho visto decine di medici. Ho preso xanax e con l’aiuto di una terapia di agopuntura e un’aiuto psicologico (che però adesso vorrei cambiare in tipo cognitivo) l’ipocondria è svanita ma ha lasciato fortissima ansia, sonno ancora disturbato, tensione muscolare, qualche attacco di panico e momenti di irrazionalità, momenti di depressione. Sento moltissimo i cambiamenti repentini di clima. Tutto questo ha il suo picco nella mattina e migliora nel tardo pomeriggio. Uno psichiatra mi ha consigliatio di assumere surapin per qualche mese e xanax al bisogno (lo prendo ormai da quasi due mesi e sento il bisogno di aumentare la dose perchè gli attacchi sono sempre più forti)
Gradirei una Vs gentile opinione.
Grazie e Saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

il trattamento della sua sintomatologia deve essere valutato da uno psichiatra.
Attualmente il solo uso di Xanax non e' risolutivo mentre l'associazione, cosi' come suggeritole, puo' essere utile.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la sua situazione può giovarsi di un trattamento combinato psicofarmacologico/psicologico prescritto dopo una valutazione psichiatrica.
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it