Attacchi di panico dosaggio farmaci

Salve a tutti gli specialisti presenti. Inanzitutto mi sento di augurarvi con tutto il cuore auguri di buona pasqua ed un grazie caloroso per tutti questi anni che mi avete seguito.

Da settembre 2012 sono in cura da uno psichiatra del SSN che mi ha diagnosticato ansia reattiva ed attacchi di panico a causa di continui svenimenti e somatizzazioni .
La terapia è la seguente :

Sereupin 20 mg al giorno

e Xanax 0.25 mg x 3 volte al giorno.

Inizialmente abituarmi ai farmaci è stata molto dura ma con il tempo ho giovato di miglioramenti che mi hanno cambiato la vita. A distanza di 6 mesi di tempo mi accorgo che non sento piu i benifici di prima ma che gli attacchi di panico cominciano a farsi risentire violentemente.
L'ultimo proprio stasera mentre ero in bagno... Ho dovuto distendermi a terra per uno brusco calo della pressione e tachicardia sempre credo basato sugli ADP .
Il mio specialista al momento è in vacanza e volevo un vostro parere...
Secondo voi la terapia va rafforzata?
Ma è normale che lo psichiatra mi dia solo farmaci e che durante le sedute ( 10 minuti) mi domandi solo se i farmaci funzionano? )
Leggengo nel web mi accorgo che molti associano la terapia a sedute psicoterapeutiche... Cosa devo fare?

Grazie mille delle risposte

cordiali saluti

simone
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicologo 33,6k 822 50
Gentile utente

Ciò che descrive potrebbe non essere un attacco di panico.

In ogni caso ne parli con il suo psichiatra al prossimo controllo.

La possibilità di associare una psicoterapia richiede condizioni di eleggibilità che possono essere valutate dal suo psichiatra.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa