Utente
Sono una aspirante suicida con farmaci in tentativi falliti per ignoranza forse dei farmaci. Nei casi + gravi mi han fatto lavanda gastrica. Due tentamen negli ultimi 30 gg. Seguita da centro mentale insoddisfacentemente, da oggi non ci andrò più.
Sto solo pensando a come morire. Poichè coi farmaci fallisco, ieri ho preparato il cappio alla finestra ma alla fine non ne ho avuto coraggio, eppure so che devo andarmene perchè ho troppi problemi.
Non so come affrontare la vita, sono stanca, mi fa soffrire la paura del suicidio: avevo tanto sperato nell'addormentarmi coi farmaci. E dopo le pessime esperienze col Centro non so + a chi chiedere aiuto. Perchè sono così? grazie.

[#1]  
Dr. Vito Fabio Paternò

28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
PALERMO (PA)
MESSINA (ME)
CALTANISSETTA (CL)
COSENZA (CS)
RAGUSA (RG)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
in questo stato di profondo scoramento forse essere semplicemente "seguita" presso un Centro di cui non si fida non le è più utile.
Visto quanto si sente depressa, le consiglio di rivolgersi al Pronto Soccorso così da valutare la possibilitá di un ricovero, così da attenzionare adeguatamente il suo stato, stare lontana dalle tentazioni di farla finita e trovare un supporto durarturo contro la Depressione
Cordialmente
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it