Utente 252XXX
Gent.mi dottori, mia sorella è affetta da disturbo bordeline. E' in psicoterapia da più di un anno, e non fa cure farmacologiche. Tutta la mia famiglia è stata convocata dal terapeuta per una seduta di gruppo. Quanto può essere utile il nostro coinvolgimento e quali prospettive di guarigione ci sono per i borderline? Ringrazio per il gentile riscontro e porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe fare questa domanda allo psicoterapeuta di sua sorella.

Il trattamento standard dei disturbi di personalità solitamente prevede un trattamento farmacologico.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Il medico le ha detto che non è necessario. Ce la può fare con la sola psicoterapia?

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
A mio avviso la situazione va valutata globalmente ma in esattezza diagnostica il trattamento farmacologico è consigliato.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 252XXX

porrò la domanda durante l'incontro familiare. E cosa ne pensa del nostro coinvolgimento terapeutico?