Utente
Gentili Dottori,
da circa dieci giorni ho avuto un peggioramento drastico del mio disturbo d'ansia.

Il sintomo peggiore è stata la frequenta comparsa (arrivata ormai ad una volta ogni tre giorni di durata estemporanea) di una fastidiosissima cefalea. L'ansia è aumentata leggermente,ma purtroppo ieri ho sfiorato la crisi d'ansia (è circa due anni che non si presentano più.

La cefalea la sto combattendo con l'aspirina (da pochissimi giorni) sull'ansia purtroppo non so che fare.

Sono in una fase di scalo dei farmaci,per due anni ho assunto anafranil 150 mg ed EN 2 mg. Adesso -da circa 10 giorni- sto assumendo solo 10 mg.
Disperato,da questa mattina ho assunto 20 mg e credo che domani ritornerò ad assumerne 50.
In realtà non penso sia lo scalo dell'anafranil perché non mi ha portato problemi nello scalo graduale da 150 a 20,perché si sarebbe dovuto scatenare questo putiferio nello scalo da 20 a 10?

In più per quanto riguarda l'ansia,in casi estremi,lo psichiatra che mi curava l'anno scorso -prima di trasferirmi in un'altra città- mi ha dato il tavor oro 2,5 mg che fortunatamente non ho avuto bisogno di assumere,almeno fino ad ieri quando avrei voluto farlo. Leggendo l'alta probabilità di avere effetti amnesici con alterazione del comportamento mi hanno impedito di assumerlo -tengo a precisare che non posso contare su nessuno-

Nella mia vita ho assunto xanax 0,50 (inutilmente) ed EN 2 mg (anch'esso inutilmente)

Detto ciò,volevo chiedervi se è possibile che la causa sia lo scalo dell'anafranil che dal basso della mia ignoranza mi sembra altamente improbabile e infine se ciò che ho letto sul tavor è effettivamente vero (volendo,ho letto che posso dividere in due la compressa quindi assumerne 1,2 mg, ma ho i miei dubbi nell'avere l'effetto desiderato.

Ovviamente,vi starete chiedendo dov'è il mio psichiatra,vorrei saperlo anch'io,visto che sono quattro giorni che non risponde al cellulare. Ho deciso di cambiarlo,ma purtroppo vivendo in un paesino schifoso devo spostarmi fuori città e dovrei viaggiare in treno e un po' mi spaventa. Riguardo ciò mi rivolgerò al mio medico di famiglia e vedrò se potrà darmi una situazione tampone -già mi sono rivolto a lui e si è dimostrato disponibile.

Se potete,vi prego solo di rispondermi alle due domande precedenti.

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Il Lorazepam (Tavor) è un farmaco molto usato, che dia "'alta probabilità di avere effetti amnesici con alterazione del comportamento" è una stupidaggine, dove l'ha letto?
20 o 10 mg di anafranil sono dosi troppo basse per avere effetto sull'umore.
Stia attento all'aspirina, in particolare l'assuma sempre a stomaco pieno e se non funziona sulla cefalea chieda al curante.
Si trovi al più presto uno psichiatra o riprenda col suo terapeuta, concordando visite e orari delle telefonate: non può chiamare tutti i giorni, se avverte il bisogno di telefonare in continuazione è un comportamento patologico.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott.ssa,
riguardo al Tavor l'ho letto su Wikipedia.

Per quanto riguarda l'anafranil,io non ho problemi di depressione,ma di DAG e l'anafranil mi è stato dato per il DOC,diagnosi poi rivelatasi superflua.

La domanda che avevo fatto è se lo scalo da 20 a 10 può essere responsabili di questa brutta ricaduta.

Io non chiamo tutti i giorni,mi sono fatto sentire l'altro ieri dopo quaranta giorni...penso che con tutti i soldi che mi ha rubato una risposta sia il minimo...

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
"riguardo al Tavor l'ho letto su Wikipedia": ah, ecco! TUTTE le informazioni sui farmaci psicoattivi su Wikipedia Italia sono taroccate da simpatici individui che per motivi ideologici sono contrari ai farmaci psicoattivi e fanno del terrorismo. Wiki in inglese è più affidabile.

"l'anafranil mi è stato dato per il DOC,diagnosi poi rivelatasi superflua": una diagnosi è corretta o sbagliata, non superflua, comunque il disturbo d'ansia generalizzata (GAD) risponde bene all'anafranil.

"La domanda che avevo fatto è se lo scalo da 20 a 10 può essere responsabili di questa brutta ricaduta.": le ho risposto di no, già 20 mg non avevano effetto né sull'ansia né sull'umore.


Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottoressa,
La ringrazio per avermi risposto nuovamente.

Sarò più sereno ad assumere questo farmaco qualora se ne presentasse il bisogno,adesso ho letto anche il foglio illustrativo e pur essendoci un paragrafo dedicato al rischio di questo effetto indesiderato è scritto in modo diverso da come lo forniva Wikipedia.

Riguardo la diagnosi,Le dico solo quello che mi hanno detto i medici,ovviamente sono sempre pronto a metterli in discussione e a far passare come prezioso ogni consiglio di un altro specialista.

La ringrazio per l'attenzione che mi ha prestato,è stata davvero gentile.
Le faccio i miei più cordiali saluti e Le auguro un buon proseguimento di giornata.